Cinema-Teatro-Musica

Sicilia. Orchestra Sinfonica: l’ottavino vivaldiano al Conservatorio

Ultimo concerto di giugno per l’Orchestra Sinfonica Siciliana che sabato 29, alle ore 17.30 suonerà nella Sala Scarlatti del Conservatorio V. Bellini, in Via Squarcialupo. La direzione d’orchestra è affidata a Riccardo Scilipoti; il programma prevede l’esecuzione dell’ouverture Egmont di Beethoven, del Concerto in do maggiore per ottavino e archi di Vivaldi e del Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn.

Ludwig van Beethoven compose l’Egmont – insieme a nove brani di musiche da scena – per l’opera omonima di Goethe, tra il 1809 e il 1810. Anche in questa ouverture c’è conflitto tra forza bruta e eroismo umano.

Il Concerto vivaldiano per ottavino sarà eseguito da Debora Rosti. Quella verso i flauti era, per Vivaldi, una vera e propria predilezione; sono infatti ben novantadue le opere dedicate a tutti i tipi di flauto in uso all’ epoca, che spinsero la tecnica dello strumento verso traguardi mai raggiunti prima.

Le musiche di scena per il Sogno di una notte di mezza estate furono composte da Mendelssohn nel pieno della maturità creativa anche se, per l’occasione, l’autore riprese un’ouverture composta a diciassette anni sulla scia dell’entusiasmo per il capolavoro di Shakespeare. In ascolto, in Sala Scarlatti, una suite di cinque pezzi per sola orchestra. Ingressi al botteghino al costo di € 5,00; posto unico.

 Mario Trapani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.