CronacaPrimo Piano

Sicilia, Mondello: un bagno a mare il giorno di Santo Stefano

Un bagno a mare il giorno di Santo Stefano. La società Italo Belga ha organizzato, in collaborazione con la società sportiva Extrema di Mauro Giaconia e l’Ente di Promozione Sportiva A.S.C. comitato Regionale Sicilia, giovedì 26 dicembre, una nuotata a mare sulla distanza dei 200 metri.

Un evento aperto davvero a tutti, anche a chi volesse partecipare solo con un semplice tuffo. Una festa, oltre che una manifestazione sportiva, un modo come un altro per trascorrere insieme le feste di Natale. Al termine della nuotata, tutti i partecipanti saranno invitati a festeggiare e a prepararsi con un brindisi all’arrivo del nuovo anno.

Appuntamento dunque giovedì 26 alle ore 10.00 sulla spiaggia di Mondello, davanti l’Antico Stabilimento Balneare, per dare nuova vita a un’antica tradizione. Uno modo, questo, per far vivere la borgata marinara anche d’inverno e farla tornare agli antichi splendori, quando era considerata la patria dello sport e meta preferita per il turismo sportivo.

Grazie al nostro clima mite e alle tante giornate di sole che illuminano i nostri inverni, la spiaggia di Mondello ha tutte le carte in regola per diventare di fatto la palestra a cielo aperto più grande d’Italia.

E per la sicurezza in mare, immancabili gli ormai famosi baywatch a quattro zampe, le unità cinofile della S.I.C.S., la Scuola Italiana Cani salvataggio. Saranno gli stessi cani bagnini che hanno pattugliato l’intera spiaggia durante tutti i week end di luglio e agosto, a sorvegliare i bagnanti di Santo Stefano. Saranno almeno sei i cani baywacth, accompagnati dai propri conduttori provvisti di muta, a garantire il servizio di salvataggio. Formeranno un vero e proprio corridoio di sicurezza all’interno del quale gareggeranno i nuotatori.

Abbiamo imparato a conoscerli questa estate e ora, per la gioia di grandi e piccini, li potremo ammirare anche durante una prova dimostrativa. A prendere parte all’evento oltre a Marcello Consiglio con il suo Merlino, anche Salvo Tomaselli e Artù, Andrea Carbone e Kalì, Valeria Gucciardi e Sean, Serena Donato e la sua Maya e gli altri simpatici amici che hanno aiutato i colleghi umani a garantire la sicurezza di Mondello.

Questo è solo l’inizio. La spiaggia di Mondello potrebbe presto diventare davvero la palestra a cielo aperto più grande d’Italia, con tante attività sportive e ludico-ricreative, esibizioni e dimostrazioni.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.