PoliticaPrimo Piano

Sicilia in soccorso dell’Etna Valley: tavolo tecnico e presenza del governo a Roma

Un tavolo tecnico col presidente della Regione e della commissione Attività produttive dell’Ars e la presenza del governo all’incontro dell’11 dicembre al Ministero dello Sviluppo economico. Sono i risultati portati a casa dai rappresentanti del polo dell’elettronica catanese dopo l’incontro che questi hanno avuto con la Commissione Attività produttive di Palazzo dei Normanni.

Gli impegni sono stati assunti dal presidente della Commissione Bruno Marziano, alla presenza dei deputati Cinquestelle Matteo Mangiacavallo ed Angela Foti e dei rappresentanti sindacali delle importanti aziende del polo elettronico Etna Valley, STMicorelectronics, Micron e 3 Sun.

Il tavolo tecnico che si andrà ad istituire, secondo gli impegni assunti dalla Commissione, vedrà la presenza del presidente della Regione Crocetta, dell’assessore Vancheri, del presidente della Commissione Attività produttive Marziano e delle aziende del polo dell’elettronica per definire la pianificazione dei fondi europei di sviluppo (Po-FESr) 2014-2020 e per pianificare le attività per lo sviluppo e ricerca e le iniziative di contrasto alla delocalizzazione delle imprese, al fine di garantire il rilancio del settore.

Marziano ha anche garantito la presenza del governo regionale all’incontro che i rappresentanti del polo elettronico terranno il prossimo 11 dicembre al Ministero dello Sviluppo economico.

“Ho assunto l’impegno – ha affermato Marziano – affinché il governo possa garantire la presenza assidua sia agli incontri romani che nell’elaborazione degli strumenti finanziari derivanti dalle risorse europee”.

“Imbarazzante – ha detto Angela Foti – l’ennesima assenza del governo. Gli incontri dovrebbero tenersi negli stabilimenti catanesi. Quella romana è una partita fondamentale per la Sicilia. Il governo deve metterci tutto se stesso per non disperdere un enorme capitale professionale”.

“Condivido – ha detto Mangiacavallo – il percorso definito in Commissione e faremo sì che questa faccia da tramite tra il presidente della Regione e i rappresentanti dei lavoratori”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.