Cultura

Sicilia, in arrivo il Tour de Forst tra Palermo e Catania

Foto Ufficio Stampa

“Conoscere i luoghi / vicino o lontani / non vale la pena / non è che teoria / saper dove meglio si spini la birra / è pratica vera / è geografia” [Johann Wolfgang von Goethe].

È in arrivo la settima edizione del “Tour de Forst”, la rassegna musicale itinerante che per il 2013 si snoderà fra le città di Palermo e Catania. Il festival prenderà vita il 4 maggio, ai Mercati Generali, con Blatta&Inesha, Tayone, Keith&Supabeatz, 1984 e 00Tabù e si concluderà l’8 giugno a Palermo, al Parco Urbano Ninni Cassarà con la performance di Joman&Killacat, KrikkaReggae e dj Delta.

Ancora una volta la Forst, attraverso la sua compagine sicula Cispa spa, dimostra una forte sensibilità alle evoluzioni culturali nonché alle prospettive artistiche, dalle più tradizionali alle più innovative, per una delle rassegna più attese dai giovani palermitani. Dopo sei edizioni caratterizzate dalla partecipazione di un vasto pubblico, il “Tour de Forst 2013” sbarca a Catania con tre date in altrettanti luoghi simbolo della movida etnea:

sabato 4 maggio – Mercati Generali
Blatta&Inesha
Tayone
Keith&Supabeatz
1984
00Tabù

sabato 11 maggio – La Lomax
Afro Bougna Band
Original Sicilian Style
Dryleaf
Iotatola

sabato 18 maggio – piazza Dante
Alì
Paolo Mei e il Circolo d’Ombre
Bidiel
Hank!
Unepassante
I Percussonici
Werto
Omosumo

Dopo le tre tappe nella città alle pendici dell’Etna si ritorna al tradizionale appuntamento nelle ville pubbliche del capoluogo siciliano. A presentare le tre date ci saranno BR1, Marcolizzo e Dj Delta.

25 maggio – Cantieri Culturali alla Zisa
Danger D’Amico
Othelloman
Unlocked dj set

31 maggio – Giardino Inglese
Watcha Clan
Zanga Zanga quartet
Nkantu d’Aziz

8 giugno – Parco Urbano Ninni Cassarà
Joman&Killacat
Krikka Reggae
Dj Delta

L’avvento della settima edizione del “Tour de Forst” riconferma per il secondo anno l’ormai imprescindibile intesa con il festival “Suona Francese”, promosso da una realtà culturale sempre attiva nel tessuto locale quale l’Institut français Italia (Ambasciata di Francia in Italia) e, per la prima volta, anche con Tanit production. Agli artisti di respiro nazionale si aggiungono musicisti del panorama siciliano, non tralasciando l’importanza delle attività a sfondo sociale con la partecipazione del “Rifugio del cane abbandonato della Favorita” – Lega nazionale per la difesa del cane e dell’associazione di volontariato “Per Esempio”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.