Cultura

Sicilia, il comune di Termini Imerese affida i monumenti alle associazioni

Il patrimonio artistico e culturale della città di Termini Imerese necessita tutela e valorizzazione per poter offrire ai visitatori e a tutti i cittadini una migliore fruizione dei luoghi di interesse storico culturale.

Le esperienze e l’entusiasmo delle Associazioni termitane possono costituire supporto del personale preposto alla tutela dei Siti di interesse storico, incrementando così la qualità del servizio culturale offerto. Il Comune di Termini Imerese ritiene necessario instaurare un proficuo rapporto di collaborazione a titolo gratuito con le associazioni, definendo i criteri e le modalità operative per garantire la qualità dei risultati.

Le Associazioni interessate dovranno stipulare una convenzione con il Comune di Termini Imerese, che avrà validità annuale rinnovabile, e potranno presentare richiesta di collaborazione per un massimo di due Siti per Associazione, che verranno assegnati in ordine cronologico di presentazione della domanda.

I Siti che si intendono valorizzare in collaborazione con le Associazioni sono:
-Villa Palmeri
-Anfiteatro romano e Piano Barlaci
-Cammara Picta
-Rocca del Castello
-Acquedotto Cornelio (via Falcone Borsellino)
-Ponte S. Leonardo
-Via Roma
-Belvedere
-Museo Civico

Le Associazioni si impegnano a garantire la fruibilità dei Siti almeno un weekend al mese. L’attività di intervento riguarderà: vigilanza, presidio area archeologica e delle sale espositive, accoglienza e informazione al pubblico, offerta di attività culturali, attività didattiche finalizzate alla conoscenza e valorizzazione del sito e ogni altra attività compatibile con i fini solidaristici.

La presentazione della richiesta dovrà essere presentata entro il 27/09/2013 all’Ufficio Protocollo del Comune di Termini Imerese sito in piazza Duomo. Per ulteriori informazioni visitate il sito del Comune.

“Le Associazioni culturali di Termini Imerese, attraverso le loro attività e il loro impegno, rappresentano una realtà importante per la crescita culturale di questa città – ha dichiarato l’Assessore alla cultura Noemi Virzì. “Per troppo tempo Termini Imerese è rimasta fuori dai circuiti turisti-culturali. Ritengo che questa iniziativa possa essere il primo step per rilanciare il territorio, attivando servizi rivolti alla cittadinanza, alle scuole e ai turisti e rendendo così i siti fruibili tutto l’anno.”

“E’ un’iniziativa lodevole – ha dichiarato il sindaco Totò Burrafato – che unisce l’impegno dell’Amministrazione comunale e delle Associazioni culturali in un lavoro sinergico tra pubblico e privato, che ha come obiettivo comune la salvaguardia del patrimonio storico culturale.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.