Economia & LavoroPrimo Piano

Sicilia, Green energy: le Pmi puntano sul business verde

Saranno analizzate 360 piccole e medie imprese; si realizzeranno 45 piani di investimento; 20 aziende saranno aiutate a sviluppare progetti green; 90 avranno la possibilità di partecipare a 9 incontri B2B, e sarà attivato un servizio di ricerca di finanziamenti on line a livello transnazionale per spingere la cooperazione fra imprese e promuovere l’accesso di inizitive locali a fonti di finanziamento. Sono questi i numeri del progetto Ecofunding, realizzato all’interno del programma europeo Med, che mira a creare la prima piattaforma integrata di risorse finanziarie relative all’energia e al business verde, fornendo anche soluzioni innovative che riguardano il venture capital, l’investimento private e la creazione di strutture di cooperazione pubblico-privato.

Di questo si è discusso presso la sede di Confindustria Sicilia, in occasione del seminario “Ecofunding e la green energy in Sicilia”, che ha messo attorno allo stesso tavolo alcuni dei maggiori stakeholder del settore, quali Regione siciliana, Erg, Unicredit, Distretto Meccatronica, Enterprise Europe Network, Consorzio Arca, Fred Sicilia, e i partner europei del progetto.

“L’efficientamento energetico è un tema spesso trascurato dai governi, ma in grado di produrre un grande risparmio e notevoli vantaggi per cittadini e imprese. Per questo diventa essenziale aumentare la consulenza e la formazione, finanziare gli imprenditori che puntano su questo settore e promuovere la sostenibilità come vera e propria opportunità di mercato”, ha detto il direttore di Confindustria Sicilia, Giovanni Catalano. Orientare le pmi verso l’ecoinnovazione rappresenta, quindi, la vera sfida dell’Europa, innazitutto perché queste rappresentano il 99 per cento del tessuto economico e coprono tutti i settori produttivi, e poi perché impiegano i due terzi dei lavoratori del settore privato e costituiscono il 60 per cento circa del Pil europeo.

Hanno preso parte al dibattito Mauro De Franchis, direttore dello sviluppo industriale di Erg; Giancarlo Bellina, direttore generale di Isab Energy Services; Antonello Mineo, legale rappresentante del Distretto Meccatronica; Vincenzo Tumminello, deputy regionale manager Sicilia di Unicredit; Maurizio Pirillo, dirigente generale del Dipartimento energia della Regione siciliana; Alfio La Rosa (Cgil), coordinatore del Fred, il Forum regionale per l’energia distribuita; Umberto La Commare, presidente del consorzio Arca; Rossella Corrao, che ha raccontato la propria esperienza di start up; e Giada Platania, responsabile di Enterprise Europe Network per Confindustria Sicilia.

I partner del progetto Ecofunding sono: Council of Chambers of Commerce of the Valencian Region (Unioncamere della regione di Valencia, Spagna); Confindustria Sicilia; Verona Innovazione – Agenzia Speciale della Camera di Commercio di Verona; Camera di Commercio della Riviera francese (Francia); Camera di Commercio di Marsiglia e Provenza (Francia); Università di Algarve – Divisione di supporto all’imprenditoria e trasferimento tecnologico (Portogallo); Agenzia di Sviluppo (Development Agency Zagreb – TPZ Ltd. – Croazia); Camera di Commercio di Ioannina (Grecia); Camera di Commercio di Cipro; Aven, Agenzia della regione di Valencia per l’Energia (Spagna); “Jozef Stefan” Institute – Centro per l’efficienza energetica (Slovenia).

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.