CronacaPrimo Piano

Sicilia, gravi le condizioni del bimbo azzannato dal suo rottweiler

Rottweiler. Foto Internet

Gravi condizioni per il bambino di 8 anni aggredito ieri dal suo rottweiler a Terrasini (PA). Il cane avrebbe lacerato il volto, la testa e la pancia del bimbo che ora è in prognosi riservata presso l ‘ospedale Cervello di Palermo.

L’intervento si è rivelato molto complesso, poichè i chirurghi del reparto maxillo-facciale dell’ospedale Villa Sofia devono ricostruire il cuoio capelluto del piccolo, in gran parte estirpato, e il mento. L’operazione di ieri è durata ben sei ore, un’attesa tremenda per i familiari che non si spiegano il gesto del proprio animale, e oggi si dovrebbe ripetere per cercare di ricostruire il cuoio capelluto.

Il rottweiler, abbandonato, era stato adottato dalla famiglia sei mesi fa, che, fiduciosi, lo avevano subito ospitato in casa. La polizia sta interrogando familiari e vicini e anche il veterinario dovrebbe visitare il cane, sottoponendelo a dei controlli specifici.

Ieri, casualmente, è stato azzannato un altro bambino di due anni e mezzo , stavolta a Teramo. Si è trattato in questo caso di un pastore maremmano abruzzese che ha morso il volto e le spalle del piccolo di origine albanese. Per fortuna la sua vita non è in pericolo.

Federica Raccuglia

Tags
Moltra altro

Federica Raccuglia

Ho 22 anni, sono fieramente palermitana, attualmente in terra romana. Sono laureata in "Giornalismo per uffici stampa" e attualmente frequento il corso magistrale in "Editoria e comunicazione" presso Tor Vergata (Roma). Collaboro dal 2010 con quotidiani sia online che cartacei, tra cui il Giornale di Sicilia e Il Moderatore.it. Sogno di diventare una giornalista.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.