Economia & Lavoro

Sicilia, Formazione: domani vertice a Enna per nuove proteste

Giovanni Migliore, foto internet

Non si ferma la protesta dei lavoratori della formazione professionale, in Sicilia. Dopo lo sciopero di ieri mattina a Palermo, Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di riunire sabato mattina, a Enna, i responsabili del settore delle nove province dell’Isola per decidere iniziative e azioni di protesta da portare avanti nei prossimi giorni.

“La nostra non è una protesta strumentale, come qualcuno l’ha definita – dice il responsabile Formazione della Cisl Scuola, Giovanni Migliore – ci sono circa diecimila lavoratori del settore che rischiano di restare senza occupazione se il governo non attuerà in tempi brevi la riforma del settore, rifinanziando gli avvisi”.

“Chiediamo l’istituzione di una task force ministeriale che gestisca le somme del Fondo sociale europeo per la formazione e che supporti la Regione per superare quest’emergenza”, insiste Migliore.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.