PoliticaPrimo Piano

Sicilia, distretti agroalimentari e della pesca: favorita cooperazione inter assessoriale

Si è svolto questa mattina presso l’Assessorato delle Attivtà Produttive un incontro con i Distretti Agroalimetari e della Pesca al fine di esaminare lo stato dell’arte del settore ed avviare un lavoro di squadra tra l’Assessorato alle Attività Produttive e l’Assessorato alle Risorse Agricole e Alimentari per promuovere un rilancio delle filiere economiche legate alla terra ed al mare, in vista peraltro della vetrina internazionale di Expo 2015.

Tra gli obiettivi principali condivisi da entrambi gli Assessori si pone evidenza su:
l’avvio di un dialogo continuo tra i Distretti e la struttura amministrativa regionale al fine di mettere insieme le diverse esigenze delle filiere per la difesa e la tutela delle identità territoriali nonchè per la valorizzazione del territorio stesso.

Per l’Assessore alle Risorse Agricole e Alimentari Dario Cartabellotta:  “Le politiche per l’agroalimentare Born in Sicily devono essere indirizzate sia verso le singole aziende che a favore del Brand Sicilia: le aziende sono gli appartamenti di un palazzo ed il Brand Sicilia è il condominio che necessita di marketing, ricerca, innovazione, e formazione cioè quegli asset immateriali che non possono essere prerogativa di singole aziende ma del sistema sicilia”.

Per l’Assessore alle Attività Produttive Linda Vancheri si punta sul lavoro di squadra tra i due assessorati e la realtà distrettuale regionale. I distretti – continua la Vancheri – possono costituire un’esperienza in termini progettazione integrata e rappresentare una best practice per indicare il percorso per lo sviluppo e l’affermazione delle eccellenze siciliane. Si vogliono gettare le basi per una politica distrettuale che meglio sostenga la competitività delle produzioni siciliane.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.