Primo Piano

Sicilia, Ddl sulla ricerca. Maggio: “Valorizzare i giovani e coinvolgere imprese”

Foto internet

“Da troppo tempo la ricerca in Sicilia è abbandonata a se stessa: per superare questa situazione ho presentato un disegno di legge all’Ars che introduce un modello di governo per dare sistematicità alle attività di ricerca, innescare sinergie e attivare relazioni con il mondo dell’impresa e valorizza il prezioso patrimonio di giovani ricercatori sviliti dalla precarietà e dalla mancanza di prospettive”. Lo dice Mariella Maggio, deputato regionale del PD, vicepresidente della commissione Lavoro all’Ars.

“Nonostante questa sia una materia anche di competenza della Regione – aggiunge – non esiste ancora una legge regionale che regolamenti il settore. La mancanza di una visione organica depotenzia l’efficienza dell’attività di ricerca condotta dai soggetti, pubblici e privati, statali e regionali, presenti nel territorio siciliano”.

“In particolare – conclude Maggio – il disegno di legge prevede l’istituzione di due organismi, incaricati della direzione e del coordinamento del Sistema regionale della ricerca: la Commissione regionale per la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica e il Coordinamento tecnico regionale per la ricerca e l’innovazione”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.