Politica

Sicilia, ddl comunali. Ferrandelli: “Abolire soglia di sbarramento”

Fabrizio Ferrandelli (foto da internet)

“Sono favorevole alla doppia preferenza di genere, proporrò inoltre la cancellazione della soglia di sbarramento per favorire la democrazia reale attraverso organismi che rappresentino in maniera proporzionale tutta la cittadinanza”. Lo dice Fabrizio Ferrandelli, deputato regionale del PD, a proposito del dibattito sulla modifica alla legge elettorale per le elezioni amministrative in corso all’Ars. Ferrandelli annuncia la presentazione di un emendamento in questa direzione.

“Al tempo stesso – aggiunge – proporrò di modificare le norme che oggi regolano il premio di maggioranza nei consigli comunali: bisogna evitare che si ripeta un ‘caso Palermo’, con un partito che manda in consiglio comunale un esercito di candidati eletti anche con una manciata di voti, mentre restano fuori soggetti che rappresentano ampie fette della popolazione. Una cosa è la governabilità – conclude Ferrandelli – altra cosa è la sovranità”.

Le parlamentari regionali del Partito Demoratico Mariella Maggio, Marika Cirone di Marco, Antonella Milazzo e Concetta Raia, a proposito del ddl sulla doppia preferenza di genere in discussione all’Ars, e in merito alle dichiarazioni rilasciate da alcuni esponenti del centrodestra dichiarano: “Il centrodestra, come al solito, distorce la verità e cerca di buttare fumo negli occhi della gente: nessuno più di noi si sta battendo per l’approvazione della doppia preferenza di genere. Con il gruppo PD lavoriamo da tempo per questo obiettivo, sostenuto anche dal presidente Crocetta e dal suo governo”.

“Siamo contrarie però – aggiungono le esponenti del PD – a quello che sta tentando di fare il centrodestra: trasformare il ddl in una legge-omnibus che rischia di contenere di tutto, anche norme che nulla hanno a che fare con la doppia preferenza di genere”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.