CronacaPrimo Piano

Sicilia, Cuffaro si racconta: “Dentro una cella il tempo è infinito”. Video

“I dieci comandamenti”, programma televisivo andato in onda ieri sera alle 22.50 su Rai 3, ha intervistato Salvatore Cuffaro. Sette anni circa di presidenza della Regione Siciliana e rinchiuso nel carcere di Rebibbia da gennaio 2011 per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra dove sta scontando una condanna di sette anni.

Un incontro molto forte con il conduttore Domenico Iannicone di un Cuffaro che si racconta a 360° tra la vita politica e quella privata di padre e marito, provato dalla detenzione e che tiene costantemente il conto dei giorni che mancano alla fine della pena. “Mancano due anni dieci mesi e quindici giorni: in carcere un giorno è un’infinità di tempo“, questa una delle dichiarazioni rilasciate durante il programma.

L’intervista inizia con Cuffaro che parte da un numero: “71833, è la mia matricola. È un pezzo di questa mia vita” e prosegue raccontando se stesso, della sua esperienza di detenuto e della vergogna che prova per la sua famiglia che lo vede in queste condizioni. “Io ho 4 ore di colloquio mensile, i miei hanno scelto di venire ogni settimana. Si crea un incantesimo che dura fino a quando non ti dicono che devi fare il colloquio. Nel tragitto dalla cella alla sala tutte le persone ti dicono ‘buon colloquio. E questo mi rende felice”.

http://www.youtube.com/watch?v=80qY8CFzTd0

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.