PoliticaPrimo Piano

Sicilia, Crocetta e Sgarlata: pensavo fosse amore…

”Proprio perché consapevole di voler continuare il mio impegno all’interno del Partito Democratico ma, al tempo stesso, di voler porre un freno ad un clima di veleni che rischia di danneggiare il futuro del partito, credo sia giusto che io rimetta il mio mandato da assessore”.

Con queste parole Mariarita Sgarlata ha lasciato il posto da assessore regionale al territorio. Motivo della rottura: le presunte irregolarità nella realizzazione di una piscina nella sua villa.

La Sgarlata si era difesa parlando di “una montatura creata ad arte da lobby politico-imprenditoriali”.

Sono state proprio le dichiarazioni di Crocetta a porre fine al rapporto di fiducia che si era instaurato. «La mia persona – ha spiegato la Sgarlata- la mia storia e le tante iniziative che ho portato avanti e concluso in questi mesi parlano da sole. La crescente confusione del quadro politico, in particolare del rapporto tra il Governo regionale e il Partito Democratico, comporta la difficoltà, per ogni assessore che si riconosce nella proposta politica del Pd, di poter svolgere con serenità il suo lavoro, essendo imbrigliato in meccanismi e strategie che non consentono alcuna continuità nell’azione politica e istituzionale».

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.