PoliticaPrimo Piano

Sicilia, Crocetta: “Diciamo NO a Firrarello, Castiglione e Romano”

Crocetta. Foto Internet

Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta ha precisato di non essere interessato a un’ipotesi di ribaltone:  “Penso che sulle commissioni dell’Ars ci voglia un accordo ampio, altrimenti si rischia il ribaltone, cosa a cui non sono interessato”.

Al centro del dibattito polito ancora il voto all’Ars di due giorni fa per l’elezione del presidente dell’Assemblea Giovanni Ardizzone (Udc), quando si e’ spaccato il Pd e la soglia dei 46 voti e’ stata raggiunta con il decisivo apporto del Pdl e del Cantiere popolare .

“Mi pare che questa stia diventando una favoletta – dice Crocetta – e non mi sembra accettabile. Diciamo no a Lombardo, ma anche a Firrarello, a Castiglione e a Romano“.

Giovanni Ardizzone stempera gli animi: “Andiamo avanti, si supera tutto. Peraltro partivamo da 39 e siamo arrivati a 46 voti, grazie all’apporto di tutti e del presidente Crocetta. C’e’ una coalizione che regge, si sono voluti aggregare altri. Mi sembra assurdo parlare sempre di franchi tiratori“.

“Io -ha proseguito il presidente dell’Assemblea regionale siciliana- non ero dietro ai singoli parlamentari che andavano a votare. Dobbiamo guardare avanti con ottimismo, c’e’ una coalizione che ha espresso un programma e siamo concordi nel portarlo avanti. Sono il presidente dell’Assemblea e rappresento tutti e novanta i parlamentari. Insieme a Crocetta rappresentiamo tutti i siciliani – ha concluso – perché siamo due soggetti istituzionali e abbiamo a cuore l’interesse della Sicilia”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.