Cinema-Teatro-Musica

Sicilia, Comitato Musica e Cultura: “Instaurare tavolo di discussione”

Il Comitato Musica e Cultura, composto da oltre quaranta Organismi Musicali riunitisi per la corretta applicazione della legge 44/85 che disciplina la diffusione della Concertistica di qualità nella Regione Siciliana, oggi gestita dall’Assessorato Regionale al Turismo, prende lo spunto dalle ultime pubbliche dichiarazioni fatte dall’Assessore Regionale al Turismo Dott.ssa Michela Stancheris per comunicare quanto segue:

1.Il CMCS, premettendo:

a) che la Musica rimane un Bene Culturale insopprimibile per la crescita complessiva dell’Individuo e che essa costituisce un comparto indiscutibilmente essenziale per l’economia siciliana anche in termini di opportunità di lavoro;
b) che è particolarmente preoccupato dalle ultime vicende che appaiono mettere a notevole rischio il mantenimento di quanto ad oggi ottenuto grazie alla legge 44/85;

si trova in piena sintonia con la Dott.ssa Stancheris in merito alle considerazioni da Lei fatte, con particolare riguardo:
– all’opportunità di inserire anche la Concertistica di qualità quale partner imprescindibile della PA in un più ampio, futuro sistema finalizzato a supportare il Turismo nella Regione Siciliana per le naturali connessioni tra i due settori;
– alla necessità di reperire, per la Concertistica di qualità, economie dai Fondi Europei e dal settore privato per rivitalizzare e assicurare in via definitiva vivibilità autonoma a detto comparto;

2. Il CMCS disapprova e censura il perdurarsi di un atteggiamento di contrasto e spesso ostile tra Operatori e PA trovandolo inopportuno e deleterio, augurandosi, viceversa, la nascita di un dialogo costruttivo e permanente tra le parti in un contesto civile, ove nessuna di esse sia posta sul banco degli imputati o, men che meno, confermando inaccettabili distinzioni tra parte debole e parte più forte ma ove tali parti, anzi, siano vicendevolmente concepite come partner alla pari per la gestione in comune di un bene prezioso come la Concertistica di qualità;

3. Il CMCS, per questo, auspica che al più presto si voglia instaurare un tavolo di discussione composto dall’Assessorato Regionale al Turismo e da tutti gli Organismi del settore Concertistico gestito dalla legge 44/85 per discutere sulle operazioni più opportune da mettere in cantiere per evitare le continue, ricorrenti crisi che lo affliggono.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close