Cronaca

Sicilia, casa all’asta per debiti. A Ragusa uomo si dà fuoco

Foto internet

Per cercare di non perdere la propria casa, messa all’asta per 26 mila euro, un muratore disoccupato di Vittoria (Ragusa), Giovanni Guarascio, di 64 anni, si è cosparso di benzina e si è dato fuoco.

Le fiamme hanno raggiunto anche la moglie, Giorgia Famà, anche lei di 64 anni, la figlia e due agenti di polizia, Marco Di Raimondo e Antonio Terranova che erano intervenuti per calmare l’uomo. Adesso i feriti sono in ospedale con gravi ustioni al volto e agli arti superiori.

Fortunatamente la figlia della coppia ha subito solo lievi ustioni. Gravi sono invece quelle degli altri quattro, raggiunti dalle fiamme al volto e agli arti superiori. La tragedia è accaduta durante la trattativa, poi degenerata, tra gli avvocati della famiglia Guarascio e dell’acquirente.

La casa era stata messa all’asta per un debito di 10 mila euro che l’uomo aveva con una banca.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.