Economia & Lavoro

Sicilia, Cartabellotta: “Servono politiche idonee al settore agricolo”

Dario Cartabellotta e Rosaria Barresi, foto di Alessandro Marsala

Si è appena conclusa, all’Assessorato regionale delle Risorse Agricole e Alimentari di viale Regione Siciliana 2771 a Palermo, la conferenza stampa “Coltiviamo sviluppo…”, voluta per presentare gli obiettivi di spesa raggiunti nel 2012 e per delineare i piani e le prime fasi di della nuova programmazione per gli anni 2014-2020.All’incontro era presente Rosaria Barresi, dell’Autorità di Gestione del PSR Sicilia 2007-2013, che ha detto: “Il PSR, oggi, sta dando risultati concreti. Abbiamo chiuso 700 progetti. Dobbiamo far muovere l’agricoltura partendo dall’ammodernamento delle imprese agricole; così facendo si crea sviluppo tangibile.Voglio evidenziare che, col nostro intervento, stiamo unendo due settori fondamentali per la crescita della nostra regione: l’agricoltura e il turismo, investendo su di loro. Uno dei nostri cavalli di battaglia è infatti l’agriturismo.

Per il 2013 individueremo nuovi finanziamenti sull’asse1 e concretizzeremo i finanziamenti che operano sull’asse3, che interessano il mondo rurale nel suo insieme. Inoltre, dal 1 gennaio, sono stati aperti i cantieri per la banda larga, fondamentali per le telecomunicazioni. Cerchiamo costantemente di fare da tramite, tra le aziende agricole e le banche sempre restie a fare credito.

Per comprendere meglio le esigenze del territorio e delinearle all’interno della nuova programmazione, abbiamo avviato un nuovo metodo di acquisizione delle informazioni: attraverso i vari incontri che faremo sul territorio, analizzeremo le esigenze e le problematiche di tutti”.

Alla riunione ha partecipato anche Dario Cartabellotta, Assessore regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, che ha sottolineato: “ Le imprese in Sicilia, nonostante la forte crisi, continuano a investire. Sono state messe in cantiere una serie di iniziative, come quella delle energie rinnovabili, sia per la riduzione dei costi di produzione, sia per la tutela ambientale.

Si andrà avanti con il PSR per tutto il 2013. Ma è importante dire che accanto alle politiche europee ci devono essere politiche regionali idonee per risolvere le problematiche della nostra regione. L’assessorato sarà presente sul territorio, anche per incentivare i giovani ad occuparsi di agricoltura”.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.