Cinema-Teatro-Musica

Sicilia, al via il Vittoria Jazz Festival

La musica al centro di un progetto di crescita culturale ed economica e di valorizzazione del territorio. Le raffinate note del Jazz risuoneranno per tre settimane tra le bellezze artistiche culturali paesaggistiche e le qualità enogastronomiche di Vittoria. Una manifestazione che negli anni è riuscita ad amalgamare con estrema naturalezza artisti nazionali ed internazionali conosciuti da un pubblico più vasto con nomi eccellenti noti agli intenditori. Giunto ormai alla sua VI edizione il Vittoria Jazz Festival & cerasuolo wine prenderà il via Sabato 8 giugno.

La musica grande ed indiscussa protagonista entrerà in scena a partire dalle h 21,45, il primo artista ad esibirsi nell’incantevole scenario di piazza Henriquez alla quale fa da sfondo l’omonimo Castello sarà Aldo Romano. Considerato uno dei padri del Jazz Francese, italiano di nascita si trasferisce oltr’alpe da giovanissimo e, a soli 10 anni si esibisce in piccoli concerti a Parigi suonando chitarra e batteria. Nel ’63 comincia a collaborare con Don Cherry, è da allora che si consacra alla batteria e al jazz contemporaneo. Suona con Jackie McLean, Bud Powell, Lucky Thomson e ancora Gato Barbieri Steve Lacy Michel Portal. Crea un quartetto tutto italiano con Paolo Fresu, Franco D’Andrea e Furio Di Castri col quale registra “Essere Ornette Essere” e “Water Dreams”. Nel 2004 vince il Jazzpar Prize.

Domenica 9 giugno alle h 18,00 si svolgerà la gara podistica “Jazz & Fun”, 3° stracittadina 8° tappa del grand prix provinciale FIDAL con lo scopo di raccogliere fondi per la Duchenne Parent Projet Onlus. Ancora Domenica in piazza Henriquez alle h 21,45 sarà la volta di Carlo Cattano Orchestra. Cattano è stato il primo maestro di Francesco Cafiso (direttore artistico di questa edizione del festival) e continua a tutt’oggi la sua carriera di insegnante. Un musicista molto carismatico che sin dalla prima edizione del vittoria jazz festival ha sempre curato la school del Vittoria jazz festival (una sezione del festival dedicata ai giovani voluta dal Vittoria Rotary Jazz School ), il suo strumento di base è il Flauto ma negli ultimi tempi suona il sax contralto. Possiamo considerarlo uno dei musicisti jazz più rappresentativi del jazz siciliano

Contemporaneamente al festival partirà “Collaterarte” esposizioni di pittura e scultura. Le opere saranno esposte nei locali della Sala Mazzone, Granai del Conte, Chiostro del Convento delle Grazie, in Piazza Del Popolo e presso le botteghe degli artisti del centro storico, il tutto coordinato da Luciano D’amico dell’ufficio Cultura del Comune di Vittoria. Di particolare pregio la pittura di “Antologia” di Emanuele Cappello e “Tematiche” di Arturo Barbante e la scultura di “Skenè” di Giovanni Scalambrieri e “Sculture” di Carmelo Candiano.

Le degustazioni del prestigioso Cerasuolo DOCG accompagneranno ogni serata del Festival all’interno del Castello Henriquez sede dell’enoteca regionale della strada del vino Cerasuolo di Vittoria.

Gli spettacoli sono gratuiti

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.