Economia & LavoroPrimo Piano

Sicilia, accordo su Gesip e Termini Imerese: 65 mln per cassa integrazione

Protesta Gesip

É arrivato l’atteso accordo fra il ministero del Lavoro e la Regione Siciliana, sui fondi per gli ammortizzatori sociali in deroga.  Il trasferimento, che ammonta a 65  milioni di euro,  sarà utile a chiudere le esigenze del 2012.  La comunicazione dell’avvenuto accordo è stata emanata direttamente dallo staff di Elsa Fornero e segue l’incontro svoltosi in Via Veneto fra il ministro,  il presidente della Regione, Rosario Crocetta e il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. L’accordo verrà ufficialmente ratificato da una firma congiunta di Crocetta e della Fornero.

La conferma è arrivata nella mattinata di oggi dalle parole dello stesso Crocetta. “Dopo l’accordo politico raggiunto ieri sera a Roma con il ministero del Lavoro, a cui ha partecipato anche il sindaco di Palermo, è stato confermato stamattina dal tavolo tecnico, l’accordo sulla cassa integrazione in deroga per la Sicilia”, ha detto Crocetta.

Secondo quanto affermato dal presidente della Regione,  di questi 65 milioni, 8,5 milioni verranno erogati dagli strumenti di sostegno al reddito, parte della misura previsti per Gesip presi dalla legge 236/93, ai quali vanno ad aggiungersi altri  40 milioni di compartecipazione regionale. 

L’accordo permette a tutti i lavoratori siciliani,  fra i  quali quelli dell’indotto di Termini Imerese e della Gesip, di usufruire così della cassa integrazione.

“Queste misure – ha concluso con soddisfazione Crocetta – permettono immediatamente di avviare un periodo di tranquillità nel mondo del lavoro, e daranno il tempo per consentire riforme e misure necessarie che saranno varate dal governo regionale per rilanciare le attività produttive in Sicilia”.

 

Luca Mangogna

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.