Spazio Libero

“Siamo tutti bravi ad arrivare in Sicilia. L’impresa straordinaria è rimanerci”

Foto di Giuseppe Romano

Ci sono dei pensieri che non possono non essere condivisi. Come quello di Francesco Timo, 34enne, tecnico della comunicazione, pubblicato tre giorni fa su Rosalio.it, che sta facendo il giro su Twitter e Facebook. Lo riproponiamo anche noi, non aggiungendo alcun commento:

L’impresa straordinaria non è arrivare in Sicilia a nuoto ma è viverci. L’impresa straordinaria è costruire una famiglia, crescere un figlio e lavorare in Sicilia.

L’impresa straordinaria è continuare ad avere un minimo di ironia perché altrimenti alle 12:00 sei già morto, in Sicilia.

L’impresa straordinaria è riuscire a fare impresa in Sicilia senza piangere carità.

Siamo tutti bravi ad arrivare in Sicilia.

Ci vogliono coglioni per rimanerci, e non tutti quelli che rimangono sono coglioni”.

Fonte del post

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.