Primo Piano

Si schianta aereo diretto a Nairobi. L’assessore Tusa tra le 157 vittime

Sebastiano Tusa

 

(di redazione) Morto l’assessore ai Beni Culturali Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, Sovrintendente del Mare della Regione. L’aereo della Ethiopian Airlines, in cui viaggiava è precipitato stamattina alle 8.44 ad una cinquantina di chilometri a sud della capitale etiope.

La conferma della sua morte è arrivata dalla Regione.

Il Presidente Nello Musumeci: “Perdo un amico, un lavoratore instancabile, un assessore di grande capacità ed equilibrio, che stava andando in Kenya per lavoro.Un uomo onesto e perbene, che amava la Sicilia come pochi. Un indimenticabile protagonista delle migliori politiche culturali dell’Isola”


Messaggi di cordoglio

Il Centro Pio La Torre esprime il proprio cordoglio per la morte dell’assessore ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa e della moglie Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice di Palazzo Riso, uccisi nello schianto aereo di stamani a Nairobi.

Nel corso del suo mandato come assessore Tusa era stato vicino alle iniziative del Centro La Torre e, presente venerdì scorso alla videoconferenza sul femminicidio promossa dal Centro Studi, aveva preso l’impegno di presenziare alla pulizia della lapide che i ragazzi effettueranno a ridosso del 30 aprile, anniversario dell’uccisione di Pio La Torre e Rosario Di Salvo.
Alle famiglie dell’assessore Tusa e della moglie Li Vigni le sincere condoglianze dei soci del Centro Pio La Torre.

La Cisl Sicilia esprime il più sincero cordoglio per la tragica scomparsa, in un incidente aereo tra Addis Abeba e Nairobi, dell’assessore regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa, che a Nairobi, in Kenya, era diretto per un progetto dell’Unesco. “La Sicilia perde un uomo di grande cultura, un archeologo di fama, un assessore che ha lasciato un’impronta nell’azione di governo svolta in questi anni”, si legge in una nota della segreteria regionale Cisl, che alla famiglia e al governo della Regione, rivolge le più sentite condoglianze

Il Sindaco Leoluca Orlando: “Una notizia sconvolgente che mi ha rattristato profondamente. Avevo incontrato Sebastiano Tusa solo due giorni fa con dei giornalisti tedeschi interessati a conoscere il suo lavoro per la cultura a Palermo e come sempre lo avevo trovato appassionato, sorridente e disponibile.

La nostra Regione perde un professionista di grandissimo spessore, un vero luminare nel suo campo che ha dedicato la sua vita alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio archeologico, profondo conoscitore e promotore del valore dell’arte come motore di sviluppo sociale”. Preannunciato il lutto cittadino per il giorno dei funerali

Il Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Regionale, Claudio Fava:
“Una notizia drammatica. In pochi mesi abbiamo imparato ad apprezzare la capacità dell’Assessore Tusa di imprimere un taglio di straordinaria professionalità  alla gestione dei beni culturali della Sicilia. Un’opera in continuità con il suo infaticabile lavoro di studio e di ricerca. Per tutti noi una perdita grave.”

Antonio Ferrante, coordinatore dei comitati #diversamente per Matteo Richetti, commenta la tragica scomparsa: Come opposizione e, personalmente, come responsabile cultura, abbiamo sempre riconosciuto l’impegno e il profondo amore di Sebastiano Tusa per la nostra terra e il patrimonio culturale che possiede e apprezzato il suo lavoro silenzioso e rispettoso che lo ha portato, purtroppo, ad essere su quell’aereo. Siamo profondamente addolorati come siciliani oltre ogni contrapposizione politica”

Tony Rizzotto, deputato della Lega all’Assemblea Regionale Siciliana: “A nome mio personale e della Lega per Salvini Premier esprimo alla famiglia il più profondo cordoglio per la scomparsa di Sebastiano Tusa. Un professionista ed uomo di cultura di spessore internazionale che aveva scelto di dedicare alla Sicilia la propria passione e le proprie competenze.”

Il Presidente del Gruppo Misto all’Assemblea Regionale Siciliana Danilo Lo Giudice: “Una notizia tragica che lascia senza parole. La Sicilia e l’Italia intera perdono un uomo di grandissimo spessore culturale che aveva messo a servizio della collettività la sua competenza e professionalità. Un professionista ed accademico che nonostante la fama mondiale nel suo settore, mantenuto forti le radici e il legame con la Sicilia, al cui patrimonio ha dedicato la propria vita.”

La Uil Sicilia esprime il proprio cordoglio per tragica scomparsa dell’assessore regionale ai Beni Culturali,

“Ci stringiamo al dolore della sua famiglia. Abbiamo perso un uomo di grande spessore e archeologo di fama internazionale che ha contribuito alla crescita di Palermo e della nostra Isola, conclude la segreteria della Uil Sicilia.


Il sovrintendente Francesco Giambrone,profondamente addolorato, ricorda «l’amico affettuoso, l’uomo attento, sensibile e gentile, lo studioso appassionato e rigoroso che aveva dedicato tutta la vita all’archeologia, l’amministratore che anche nella veste di assessore regionale ai beni culturali aveva confermato il suo grande impegno e la sua straordinaria sensibilità per il patrimonio comune».

A Palazzo d’Orleans le bandiere sono state già esposte a mezz’asta, lo stesso accadrà domani mattina in tutti gli uffici regionali.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.