CronacaPrimo Piano

Si è spento l’ex assessore comunale di Palermo: Elio Bonfanti

Il sindaco di Palermo  Leoluca Orlando  durante un’incontro pubblico della Giunta con le associazioni della borgata di Sferracavallo, ieri ha dato la notizia della morte di Elio Bonfanti. Non appena il primo cittadino ha annunciato la triste notizia, l’intera assemblea ha rivolto un lungo e commosso applauso in suo ricordo.

Oltre 25 anni al fianco di Leoluca Orlando, una vita politica iniziata nella Dc e poi proseguita con la Rete, la Margherita, l’Idv e infine, dopo il distacco dal Professore, l’Udc, prima del ritiro a vita privata. Una militanza trentennale passata tra l’Assemblea regionale, dove è subentrato nel 1991 proprio al sindaco, e il comune di Palermo, la sua seconda casa malgrado fosse di origini trapanesi, di cui è stato assessore negli anni Novanta e presenza storica nei panni di consigliere.

Distinto, con i baffi sempre curati, un politico di spessore, protagonista di tante battaglie d’Aula ma senza mai perdere la battuta pronta e l’innata allegria. E’ questo il ricordo che Gaspare Bonfanti, detto Elio, ha lasciato nei tanti compagni di partito e collaboratori che in queste ore, appresa la notizia della sua scomparsa a 65 anni, ripercorrono con la memoria una stagione che ha cambiato la storia della città.

Aveva mosso i primi passi nella Dc, verso la metà degli anni Ottanta, per poi, insieme a Orlando, fondare la Rete subentrando in seguito proprio al Professore a Palazzo dei Normanni. Tra le sue esperienze anche quella di assessore alle Attività produttive, con la creazione del primo sportello unico e la battaglia con i “polipari” di Mondello, che liberò la borgata da alcune baracche. Un rapporto, quello tra Bonfanti e il sindaco, solido almeno dal punto di vista personale: divergenze politiche li allontanano nel 2011, quando Bonfanti decide di lasciare l’Idv per approdare nell’Udc di Casini. Nel 2012 la scelta di non ricandidarsi, ma nel cassetto ancora progetti e iniziative (tra cui l’associazione degli ex consiglieri) per una città a cui ha dedicato la propria vita politica.

“Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Elio Bonfanti. A nome mio e dell’intera Amministrazione comunale porgo le mie condoglianze ai familiari. Voglio ricordare la grande passione civile e il suo impegno per la collettività che ha sempre contraddistinto la sua attività politica”. È quanto ha affermato il sindaco in una nota commentando la scomparsa di Bonfanti.

“Con Elio Bonfanti scompare un amico e una persona perbene innamorata della politica”. Lo ricorda così il presidente nazionale dell’Udc Gianpiero D’Alia.  “Non si può dimenticare – aggiunge – il suo impegno costante per Palermo, dove, anche in anni difficili, è stato uno dei protagonisti della rinascita civile e culturale della città”.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.