Cultura

Si concludono con la Cena preistorica le ‘Notti dell’Archeologia’ a Sciara

Vaso preistorico

Si concludono con una originale e interessante Cena preistorica le “Notti dell’Archeologia”, l’evento estivo promosso da SiciliAntica e dall’Amministrazione comunale di Sciara. L’iniziativa si tiene oggi, domenica 26 Agosto 2012. La Cena sarà preceduta da una conversazione sull’alimentazione dell’uomo dell’Età della pietra tenuta da Maurizio Di Rosa, bioarcheologo e qualificato storico dell’alimentazione. L’incontro si terrà nella terrazza della biblioteca comunale a Sciara, nella parte absidale della chiesa di Sant’Anna nella piazza principale del paese, con inizio alle ore 21,30. A coordinare l’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica. Alle ore 22,30 presso l’agriturismo Baglio Archirafi si terrà la Cena preistorica, una interessante e fedele ricostruzione filologica, a partire dal dato archeologico, di quello che erano i cibi che nutrivano gli uomini della preistoria.

Biologo e naturalista, Maurizio Di Rosa si occupa da oltre vent’anni di indagine bioarcheologica, lo studio dei materiali biologici nello scavo archeologico, in particolare di resti ossei animali. È autore di numerosi studi ed articoli scientifici su siti siciliani dal Neolitico all’età moderna che hanno indagato sulla loro economia alimentare. Ha tenuto diversi seminari sulla storia dell’alimentazione e della gastronomia ed ha curato l’organizzazione di numerosi banchetti storici integrando, per la loro preparazione, i dati archeologici con quelli provenienti da fonti storiche, paleografiche e da antichi ricettari, al fine di arrivare ad una ricostruzione filologica quanto più accurata possibile dei piatti utilizzati.

“Le Notti dell’Archeologia” è l’evento dell’estate 2012 nel territorio. Per una settimana, dal 20 al 26 Agosto 2012, il paese di Sciara, sarà la piccola capitale dell’archeologia siciliana. Sette giorni tra musiche paleolitiche, cene preistoriche, video archeologici, laboratori per ragazzi, insieme a conversazioni su archeostranomia, megalitismo, siti archeologici e visite guidate in notturna. L’iniziativa è legata alla promozione e valorizzazione del complesso di Mura Pregne dove esistono un muro megalito e un Dolmen, risalenti alla tarda fase della preistoria siciliana, mentre nella parte alta è possibile rintracciare i resti dell’antica cittadina di Brucato.

L’iniziativa si avvale anche di una serie di collaborazioni di grande prestigio: il Centro del suono di Walter Maioli, la Soprintendenza del Mare, la rivista Archeologia Viva, il Centro siciliano di Preistoria e Protostoria, l’U.I.F. Palermo, il Gruppo Astrofili “G. Piazzi”.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.