CronacaPrimo Piano

Sfregiata lapide di Falcone. “Atto vile e indegno”

Ieri un raid vandalico contro la lapide in memoria di Giovanni Falcone a Palermo. Ignoti infatti hanno imbrattato il monumento in piazza Magione. Sul posto sono giunti gli operai del settore Manutenzione, che hanno ripulito la lapide.

“Ferma condanna” arriva dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, per “questo nuovo incivile e riprovevole gesto in contrasto con la coscienza dei palermitani”.

“E’ un atto estremamente vile e indegno quello di sfregiare a Palermo la lapide in memoria di Giovanni Falcone. Questo gesto dimostra come anni di lotta alla criminalità organizzata non siano stati così determinanti e potenti in Sicilia da cambiare il clima e rendere la città più vivibile e “mafia free”. Palermo non è la terra di nessuno e siamo sicuri che i cittadini sono in attesa del loro riscatto. Ebbene, quel riscatto possiamo essere noi.” E’ quanto dichiara Ignazio Messina Segretario Nazionale di Italia dei Valori. “Ci aspettiamo un forte intervento delle Istituzioni che oltrepassi il silenzio omertoso e che con coraggio si faccia sentire in un urlo di condanna e sia capace di dire “Qui per la mafia non c’è spazio”. Solo così possiamo rendere onore a chi ci ha reso onore, con la sua vita.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.