Moda-Società-GossipPrimo Piano

Sfilata evento per promuovere Colors, calendario sexy e vintage, contro l’Hiv

Calendario Colors 2016_art director Roberto Capone_ph Dario Mentesana
Calendario Colors 2016_art director Roberto Capone_ph Dario Mentesana

È made in Palermo il calendario glamour “Colors”, nato per supportare con il ricavato della sua vendita la lotta all’HIV, e che sarà presentato venerdì 8 gennaio, alle 19,30 con una sfilata evento in via Torrearsa a Palermo, organizzata dalla Duerre Regia Eventi con la produzione di Rosi De Simone.

A firmarlo è Roberto Capone, siciliano e collaboratore a Milano della nota agenzia Starssystem, nella doppia veste di stylist e direttore creativo. A sfilare saranno i marchi che hanno patrocinato il  calendario, le aziende Luan abbigliamento donna, Quartararo calzature e Ottica Vision di Cefalù di Paolo D’Alia, trucco Ilenia Prestigiacomo e hairstyle Salvo Lo Coco e Serafino Campagna. Presenti i modelli dell’agenzia To Be Model Management protagonisti degli scatti. La serata nell’isola pedonale, davanti al negozio Luan, è aperta al pubblico e le immagini dei dodici mesi saranno proiettati sui palazzi. Seguirà cocktail.

La moda nel calendario, sexy e vintage, Colors di Roberto Capone

Il set dei dodici scatti di Dario Mentesana, ispirati allo stile della pop art e alle opere di David La Chapelle, è una mostra di modernariato anni ’50, ‘60 e ’70, allestita da Ninni Arcuri nella chiesa sconsacrata di San Francesco a Polizzi Generosa. Il look vede forme geometriche tipiche degli anni ’70, gonne a palloncino dei ‘60 con sovrapposizioni di fantasie, per outfit che non hanno paura di osare. Il make up sottolinea gli occhi in modo forte e deciso, coloratissimi con ombreggiature, come le pin up americane dei meravigliosi Fifties. Denim tagliati che lasciano intravedere corpi scolpiti coperti da intimo iper colorato. Occhiali da sole vintage, rivisitati in chiave moderna e a tratti futuristica. Calzature ricercate, avvolgenti, in velluti neri con tacchi altissimi e sensuali.

I set nella chiesa sconsacrata di San Francesco, a Polizzi Generosa

Colors ripercorre la storia del costume e della moda attraverso quattro decenni di moda e ambientazioni diverse, dalla camera da pranzo bon ton, che ritrae una colazione briosa e al tempo sexy, pizzi, pois e piume in un salotto vintage che ospita una serata tra amici, e una donna forte, dominate, che non ha paura di confrontarsi con l’universo maschile, nell’atmosfera retrò di una barberia anni ‘50. «Le barriere uomo donna qui si fondono,– afferma l’ideatore Roberto Capone – i sessi si guardano con complicità, con un gioco di sguardi, dove il tatto è il senso che guida al piacere. Vogliamo lanciare il messaggio che, al di là dell’orientamento sessuale, l’Hiv può colpire tutti. È un progetto che non ha paura di osare, che potrà scandalizzare ma che non dimentica il buon gusto».

Nelle foto, i modelli dell’agenzia To Be Model Management, Roberto, Shanty e Gaspare, nel set vintage della mostra di Ninni Arcuri, nella chiesa sconsacrata di San Francesco, a Polizzi Generosa. Calendario “Colors 2016” di Roberto Capone ph Dario Mentesana

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.