CulturaPrimo Piano

Settimana delle culture, gli eventi in programma mercoledì 5 novembre

SS. Salvatore affresco della volta integro

Un programma ricco di appuntamenti e inaugurazioni, mercoledì 5 novembre, per la «Settimana delle Culture», promossa dall’associazione Settimana delle culture, presieduta da Gabriella Renier Filippone, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune.

Tutti gli appuntamenti in cui non è diversamente indicato sono ad ingresso libero.

Dalle 9.30 alle 18 “Giornata del mare – La scuola incontra il mare”: intera giornata dedicata alle scuole con “Semplicemente mare – Personaggi, disegni, immagini, storie e leggende” all’Arsenale della Marina Regia (via dell’Arsenale 140). La manifestazione è organizzata dalla Soprintendenza del mare, dal Servizio Promozione, Unità Operativa XXIV dell’Assessorato Regionale Beni Culturali e dell’Identità siciliana, dal Centro Regionale del Catalogo, da SiciliAntica, dal Rotary Club Palermo Mondello. Si inizia alle ore 9,30 con l’accoglienza da parte della Soprintendenza del Mare, Unità Operativa Valorizzazione del patrimonio culturale sommerso. Dalle ore 10 alle 13 sono previsti tre laboratori didattici per ragazzi: Voci dal mare (a cura dell’Associazione Teatro dei Diritti), Modellismo navale (a cura dell’Associazione del mare e della navigazione Florio) e Ceramica (a cura dell’Associazione SiciliAntica). Alle ore 15,30 sarà effettuata la visita guidata all’Arsenale della Marina Regia curata  della Soprintendenza del Mare. Alle ore 16,30 si terrà la tavola rotonda a più voci su “Insegnare il mare”. Dopo la presentazione di Alessandra De Caro, della Soprintendenza del Mare, Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica, Ignazio Cammalleri, Presidente del Rotary Club Palermo Mondello e Caterina Scalici Cottone, Presidente Inerwheel Club, sono previsti gli interventi di Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, Assunta Lupo, Assessorato Regionale Beni Culturali e dell’Identità siciliana, Claudio Paterna, Galleria Regionale Palazzo Abatellis e Angela Accardi, della Soprintendenza del Mare. Di seguito Orietta Sorgi e Tommaso Ribaudo, del Centro Regionale del Catalogo, presenteranno “Il mare nell’Arca dei Suoni”. A tutti gli insegnanti presenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Alle 9.30 nell’Auditorium dell’I.I.S.S. “Damiani Almeyda- Crispi” (Largo Mineo, 4) è in programma la giornata di lavoro sul tema “Percorsi e proposte per una didattica della catalogazione”. Con il titolo “A Scuola di Catalogazione”, il Cricd – Centro Regionale per l’Inventario e la Catalogazione adotta il Liceo Artistico Statale “Giuseppe Damiani Almeyda” e l’Istituto Comprensivo Statale “Maredolce” di Palermo. Un invito accolto volentieri dal Centro, che ha proposto l’adozione di due istituti scolastici che, ormai da diversi anni, hanno aderito ai progetti didattici di catalogazione proposti dal Cricd, con risultati notevoli sia per la eccellente qualità dei prodotti realizzati sia, soprattutto, per il significativo impegno profuso da docenti e studenti coinvolti nella realizzazione dei percorsi formativi in ambito scolastico su un tema indubbiamente difficile e complesso qual è la catalogazione dei beni culturali.

Dalle 10 alle 18.30 a Palazzo Alliata di Villafranca (piazza Bologni) sarà possibile visitare la Stanza del Cuoio e la Stanza del tè (solo in occasione della Settimana delle Culture), mai aperte al pubblico. Si potranno, inoltre, visitare le seguenti esposizioni: “Luci di Settembre”, mostra di pittura di Serena Corrao; “Petali nel blu”, mostra fotografica di Anna Vella e “Sagome riflesse”, mostra fotografica di Sharon Francesca Cancemi. Sempre a Palazzo Alliata sarà possibile partecipare a “Un libro per Amico”, donando libri in favore della biblioteca solidale di Palermo, in collaborazione con Mondadori Multicenter; sarà anche possibile donare giocattoli da consegnare al centro oncologico pediatrico dell’ospedale Civico di Palermo, partecipando all’iniziativa “Ogni gioco è segno d’Amore”. Ingresso a Palazzo Alliata con contributo di 3 euro.

Alle 11 nella sede di Confindustria Sicilia (in via Alessandro Volta 44) Gabriele Morello e Mario Greco Scribani presentano “Cultura di impresa: la metamedicina dei manager”. Sarà presentato il primo seminario del master internazionale delle imprese, promosso da “Global Management Activities” di Gabriele Morello & Associati, che si terrà il 6, 7, 8 Novembre presso il Centro Culturale di ‘Case Morello’ a Sant’Onofrio (Trabia). L’argomento del Seminario costituisce un’innovazione nella gestione delle imprese, mirata a sviluppare nei partecipanti – attraverso presentazioni sul funzionamento del corpo umano e del cervello, nonché attraverso esercizi fisici e mentali – il ben-essere psicofisico necessario per facilitare le fasi del nostro apprendere, diminuire lo stress della vita quotidiana e migliorare la perfomance manageriale: un viaggio alla scoperta dei nostri comportamenti, in cui apprendimento, lettura e memorizzazione saranno trattati nel contesto di un discorso sulle capacità decisionali e organizzative, la percezione del tempo, l’assunzione di responsabilità, l’attivazione di spirito innovativo e la valutazione del rischio calcolato.

Alle 16, presso l’Insitut Français, ai Cantieri Culturali alla Zisa (in via Paolo Gili 4), è in programma la “Lettura di brani di autori francesi che hanno scritto di Palermo”. Letture e traduzioni sono a cura di studenti liceali, che saranno introdotti da studenti universitari, coordinati dal professor Andexandre Madonia. A cura dell’associazione A.M.O.P.A. (Association  Membres Ordre Palmes Académiques – Section italienne), presieduta da Ida Rampolla del Tindaro.

Alle 17, nella cavallerizza di Palazzo Mirto (in via Merlo 2), “Signori in carrozza”, esposizione di carrozze d’epoca e conversazione con lo storico Gaetano Basile e l’architetto Massimiliano Marafon Pecoraro.

Sempre alle 17, nella Cavallerizza di Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81), si inaugurano due mostre d’eccezione: s’inaugura, infatti, la mostra di incisioni “Il viaggio di Marco Polo”, curata da Liliana Conti Cammarata, introduce Michele Emmer. In occasione dell’inaugurazione si terrà un concerto per arpa e voce di Romina Copernico, artista poliedrica, arpista, cantante lirica e moderna, compositrice, corista ed insegnante. Il suo repertorio spazia dalla musica antica (celtico-irlandese) a quella contemporanea.  Ricercatrice del suono come terapia per l’anima, per il corpo e per la mente, Romina Copernico proporrà un repertorio di canti in lingua antica che mirano alla meditazione e ad una profonda introspezione.

Contestualmente sarà inaugurata anche la mostra di dipinti di Pino Rosa, intitolata “15 opere sul Trionfo della Morte”.

Alle 17,30, nei locali del Goethe Institut, ai Cantieri culturali alla Zisa (in via Paolo Gili 4), è in programma “Rosa maggese”, recital di poesia e musica, a cura dell’associazione “La casa di Colapesce”.

Sempre alle 17.30, nella sala-teatro dell’istituto Regina Margherita (in piazzetta San Salvatore), sarà presentato il volume intitolato “Diritto e legalità in Sicilia. Dizionario di magistrati, avvocati, studiosi del diritto, giureconsulti e vittime della mafia”, curato dagli alunni del Liceo delle Scienze Umane. Si tratta del VI volume di “Luce del pensiero”, curato dal professore Tommaso Romano. Al termine della presentazione, gli studenti del Liceo Musicale, eseguiranno un concerto intercalato da letture di brani e poesie sul tema della legalità.

Alle ore 18, presso la sala caffè del Teatro Massimo (in piazza Verdi), presentazione del libro di Tony Caronna e Enza Maria D’Angelo, intitolato “L’armonia ritrovata, caos e cosmos musicale nella Divina Commedia”. Seguirà un concerto del maestro Mauro Visconti, per soli, coro e strumenti.

Alle 19, nella Chiesa del Santissimo Salvatore (in corso Vittorio Emanuele 395), è in programma l’inaugurazione della mostra fotografica, “Immagini della chiesa del Santissimo Salvatore, prima durante e dopo la seconda guerra mondiale”, a cura degli Amici dei Musei Siciliani, in collaborazione con la Sovrintendenza dei Beni culturali di Palermo. L’immagine dell’intero affresco di Vito D’Anna della cupola o quella dell’altare maggiore andato disperso, i decori del pavimento o l’antico portone intarsiato sono alcune delle inedite fotografie che il prezioso archivio storico della Sovrintendenza ha estrapolato per la realizzazione di questa suggestiva mostra, che riporta alla memoria arredi e decori della magnifica chiesa del SS.Salvatore prima che fosse gravemente danneggiata dai bombardamenti della II guerra mondiale. Le foto si alternano con quelle susseguenti ai bombardamenti che mostrano la drammaticità del danno e le difficili fasi di ristrutturazione. Una piccola sezione sarà dedicata alle immagini delle opere d’arte provenienti dal SS.Salvatore, in questo momento conservate in altri siti. La mostra sarà presentata da monsignor Tulipano, rettore della Chiesa, da Marilena Volpes, sovrintendente di Palermo, da monsignor Randazzo, responsabile del patrimonio culturale della Curia e da Bernardo Tortorici di Raffadali, presidente dell’Associazione Amici dei musei Siciliani.

Alle 19 e alle 19.45, infine, a Palazzo Torre Piraino (ingresso da via Magione 12), visite guidate alla casa-museo “Stanze al genio”, in cui sono esposte oltre 2.300 maioliche dalla fine del XVI agli inizi del XX secolo. Ciascuna visita sarà per un massimo di 30 persone. Ingresso 5 euro.

Le mostre in corso per la settimana delle culture

Fino all’8 novembre, all’Albergo delle Povere (corso Calatafimi 217) è in corso la collettiva di pittura Fuori dall’ombra, a cura di Anna Maria Ruta, con opere di Renata Bonacci, Gai Candido, Maria Vica Costarelli, Nicolò D’Alessandro, Grazia D’Arpa, Franco Gulino, Kali Jones, Giovanni Leto, Antonietta Mazzamuto, Roberta Civiletto, Franco Panella, Giusva Pecoraino, Ida Saitta, Paola Semilia, Nicoletta Signorelli e Rossella Sorrentino. Orari 9-13, 15-19.

Sempre fino all’8, all’Albergo delle Povere (corso Calatafimi 217) dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 è visitabile la collettiva di fotografia Lo sguardo e la luce, a cura di Maria Antonietta Spadaro, con scatti di Iolanda Carollo, Giuseppe Fallica, Tullio Fortuna, Andrea La Rosa, Andrea Musicò, Enzo Randazzo, Roberta Reina, Gigliola Siragusa, Simone Viola, Loris Viviano, Allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania in collaborazione con l’UDI. Si tratta di fotografi giovani e meno giovani che, attraverso il proprio sguardo, hanno catturato le modulazioni della luce indagando paesaggi e figure, stati d’animo e opere d’arte, fatti quotidiani e problematiche sociali, in un libero gioco di esperienze vissute o di immagini create dalla fantasia. Le due mostre sono organizzate in collaborazione con “Lo Stato dell’Arte”.

Dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, all’Albergo delle Povere resterà visitabile fino all’8 novembre The Last Wall, progetto espositivo “Contro tutti i muri”, a cura di Carlo Bevilacqua, in occasione del XXV anniversario della caduta del Muro di Berlino.

Dalle 9,30 alle 18,30, a Palazzo Ziino (in via Dante 53), fino all’8 novembre è visitabile la mostra fotografica Luftbrücke. Un ponte di cielo tra Berlino e Palermo, a cura di Ezio Ferreri, Heidi Sciacchitano ed Emilia Valenza, in occasione del 25° anniversario della Caduta del Muro di Berlino (1989-2014). Produzione e organizzazione del Goethe-Institut Palermo, in collaborazione con Galleria X3 e con l’assessorato alla Cultura del Comune. Fotografie di Domenico Aronica, Valerio Bellone, Antonio Calabrese, Pietro Motisi e Maria Vittoria Trovato. Installazione sonora di Alessandro Librio. Video di Mario Bellone.

Fino all’8 novembre, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 (apertura fino alle 19 il sabato e la domenica), all’Archivio di Stato (in corso Vittorio Emanuele 31), è in corso la mostra “500 presepi dei 5 continenti”, curata da Adriano Siniboldi.

Sempre all’Archivio di Stato, fino all’8 novembre, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, (apertura fino alle 19 il sabato e la domenica), “Artigiani orafi”, mostra di Karin Michelini e di Franco Padiglione. Franco Padiglione Gioielli vanta una lunga tradizione nel mondo dell’oreficeria con creazioni che, oltre al talento artigianale, esprimono la sincera sensibilità dell’artista. La grazia variopinta e multiforme del corallo, le pietre dure come l’agata, l’acquamarina, lo smeraldo, la giada, vengono abbinati secondo reciproche affinità, dando vita a gioielli di rara bellezza. Le produzioni sono il frutto di un bagaglio di esperienze e di passione per l’arte che, tramandandosi di generazione in generazione, ha saputo consolidarsi fino a raggiungere livelli di rara perfezione. Alla tradizione si aggiunge la ricerca continua di nuove forme e materiali che danno vita al fascino di creazioni dal design contemporaneo.

Fino al 9 novembre, dalle 9 alle 18, al Ridotto del Cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa) “Il trionfo della vita”, esposizione dell’opera di Mauro Di Girolamo. L’anima si nutre di poesia, che di questi tempi scarseggia. Entrambe ruotano attorno al senso dell’esistere, al desiderio di rispondere al nostro tormentato periodo storico di crisi, del quale non si coglie quel senso di opportunità al miglioramento che invece eppure si nasconde intrinsecamente proprio nella κρίσις. L’anima si nutre di bellezza ed armonia: lo sapevano bene gli antichi che attraverso le metafore mitologiche spiegavano la vita agli uomini.  Oggi all’artista si chiede di sapersi tradurre in atto comunicativo per mettere in moto la mente di chi osserva sul piano emotivo: il fare diventa espressione empatica.  Ma se non c’è spazio nella nostra società per la poesia non ce n’è per la bellezza e l’arte, che ci permettono di rievocare immagini e situazioni dalla memoria e dal sogno.

Fino al 9 novembre  dalle 9 alle 18.30, alla Bottega 6 dei Cantieri Culturali alla Zisa, esposizione di manufatti in ceramica, in vetro e quadri con estemporanea di ceramica, pittura e colorazione del vetro di Rosalia Brancato e Giuseppa Pecoraino. Progetto promosso dalle associazioni Start Palermo, Il senso della vita, World Fitness Club, Color  Creation.

Fino al 9 novembre  sempre dalle 9  alle 18.30, alla Bottega 5 dei Cantieri Culturali alla Zisa, “Arte nostra”, “Disegni, dipinti, fotografie e sculture”. Opere realizzate da giovani artisti palermitani del Liceo Artistico Damiani Almeyda. Progetto espositivo di Gabriele Accardi e Stefania Di Magro, promosso dall’associazione Famiglie al Massimo.

Fino al 9 novembre  dalle 10 alle 18 all’Arsenale della marina Regia, “Nostrum”, mostra fotografica di  Michele Leonardo, a cura dell’assessorato regionale ai Beni Culturali della Regione Siciliana e della Soprintendenza del Mare.

Fino al 9 novembre, dalle 9,30 alle 19 (dal martedì al venerdì) e dalle 9,30 alle 22 (il sabato e la domenica) a Palazzo Sant’Elia (in via Maqueda 81), la mostra Artisti di Sicilia – da Pirandello a Iudice, a cura di Vittorio Sgarbi. Direzione artistica di Giovanni Lettini. Ingresso 7 euro.

Dalle 17 alle 20, fino al 9 novembre, nella Cavallerizza di Palazzo Sambuca (via Vetriera), la mostra fotografica Altrove – La sacra simmetria di Benedetta Fumi Cambi Gado.

Fino al 9 novembre, dalle 10 alle 20, sarà possibile visitare 12 laboratori artigianali del centro storico. A cura dell’associazione Alab.

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17, fino al 9 novembre, all’Orto Botanico (in via Lincoln 2), sarà possibile visitare la mostra di dipinti e incisioni di Rosalia Marchiafava Arnone.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.