Primo PianoTelevisione

Sesta puntata di X-Factor: Frères Chaos fuori tra accuse e polemiche

X-Factor. Foto Internet

Puntata particolarmente accesa quella di ieri sera, anticipo della semifinale di X-Factor che andrà in onda giovedì prossimo.

La sesta puntata è divisa in due manches: la prima con brani rivisitati in chiave dance, la seconda libera.

Il live inizia subito con la Enel Choice Performance da parte di tutti i concorrenti in gara, sulle note di I Will Survive, brano dance per eccellenza, dando di fatto il via alla prima manche.

Primo ad esibirsi è Ics con una versione dance di Malarazza di Domenico Modugno. Il concorrente di Morgan dal punto di vista coreografico dimostra di muoversi con grande disinvoltura, confermando di essere un animale da palcoscenico, ma destando qualche perplessità, da parte di qualche giudice, dal punto di vista vocale.

Il secondo a calcare il palco è Davide con Apologize dei One Republic. Per lui vale esattamente il contrario di quanto detto su Ics: dimostra miglioramenti vocali notevoli, ma ha ancora qualche problema con l’inglese e le coreografie di Luca Tommassini.

Tocca poi all’ultimo gruppo di Arisa rimasto in gara, i Frères Chaos, con Pensiero Stupendo riarrangiata con il remix di Celebration di Benny Benassi. I due fratelli se la cavano discretamente, benché Simona Ventura confessi di “non avere capito” spalleggiata da Elio che non perde occasione per rimarcare l’eliminazione nella scorsa puntata di Nice, al suo parere decisamente più brava dei Frères Chaos.

Sua è la quarta cantante a salire sul palco, Cixi, con il remix de La solitudine di Laura Pausini. L’esibizione dell’unica cantante under donna si conclude senza infamia e senza lode: brano sicuramente difficile da trasporre in chiave dance, che, secondo il giudizio di Morgan e Arisa mette in risalto la scarsa capacità interpretativa della ragazza, che, invece si porta a casa i complimenti degli altri due giudici.

Daniele dopo i due ballottaggi passati, presenta Sei Nell’Anima di Gianna Nannini. Il secondo cantante della Ventura, ritornato definitivamente al suo look originario, mette a segno una buona performance, cui Arisa trova qualche difetto, ma che di fatto mette in evidenza le indubbie doti vocali del ragazzo.

Scelta audace e, come al solito, istrionica quella di Morgan per la “sua” Chiara, che le fa interpretare Alabama Song dei Doors. Resta la favorita alla vittoria finale, perché è l’unica dall’inizio di questa sesta edizione, a mettere d’accordo giudici e pubblico in studio. Il brano in effetti è estremamente difficile, ma lei lo rende suo con grande leggerezza e personalità.

La fine della prima manche è decretata dall’arrivo sul palco dell’ospite internazionale Conor Maynard. Il ventenne di Birmingham con il suo ultimo successo Turn Around ha sicuramente tenuto attaccate al video milioni di adolescenti e viene invitato ad unirsi alla commissione in vista della seconda parte del programma.

Il televoto decreta il primo candidato al ballottaggio finale: si tratta di Davide, che non potrà esibirsi con il secondo brano preparato in settimana.

Cambiati i codici dei concorrenti si apre la seconda manche con l’esibizione di Daniele. La Ventura ha riservato per lui Walk dei Foo Fighters, brano decisamente rock e certamente la migliore interpretazione del ragazzo, risultato assolutamente credibile e perfettamente a suo agio.

Cixi con Right to be Wrong di Joss Stone, invece, continua a non convincere del tutto Arisa e Morgan, esibizione buona ma sottotono.

You Do Something to Me di Paul Weller per Chiara, che raccoglie l’ennesimo plauso da parte di tutti, e viene definita perfino magica dal suo mentore, che, nella foga, si lascia sfuggire il nome dell’autore dell’inedito riservatole: Eros Ramazzotti. Non male per una “alle prime armi”.

Penultimi i Frères Chaos, che con Inside world degli Who Made Who, sono sembrati assolutamente dentro il pezzo, ed infine Ics con una personalissima Vengo Anch’io (no tu no) di Enzo Jannacci.

L’esito finale vede al ballottaggio, accanto a Davide, i Frères Chaos, con le rispettive canzoni: Vivimi di Laura Pausini e Somebody that i used to know di Gotye prima, e, a cappella, I still haven’t found what I’m looking for degli U2 e Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno.

Il verdetto dei quattro giudici è alla pari: Arisa e Morgan salvano il gruppo dei Frères Chaos, mentre la Ventura ed Elio preferiscono Davide. E’ il pubblico da casa a dare il giudizio finale, e lo fa eliminando i primi.

Arisa è decisamente amareggiata, anche perché rimane senza cantanti in gara.
E’ l’extra factor, però, a riservare i momenti più topici della serata, che degenera con un comportamento poco sportivo da parte degli eliminati e del proprio giudice.

Appuntamento alla semifinale di giovedì 29 novembre, dove finalmente i cinque superstiti presenteranno i propri inediti e scopriremo chi si giocherà la vittoria finale.

Noemi Cusano 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.