Primo PianoSport

Serie B, Palermo-Empoli 1-2. Gattuso a rischio esonero?

Sabato 31 agosto si è giocata la seconda giornata del campionato di Serie B, che terminerà stasera con il posticipo Trapani-Pescara. Si aspettava di più dai rosanero di Gattuso, che sono stati battuti per 2-1 in casa con l’Empoli. Lo stadio Renzo Barbera ha visto quindi la prima sconfitta stagionale.

L’Empoli va in vantaggio con Tavano al 15′: poi arriva l’espulsione per il rosanero N’Goyi, che si fa cacciare con la doppia ammonizione. Nonostante il Palermo giochi con l’uomo in meno, tutto sommato riesce a trovare la forza di reagire e a segnare grazie ad Abel Hernandez al 28′. Il gol scuote la squadra, portando i giocatori rosanero a sfiorare in ben due occasioni il gol del vantaggio con Dybala e Hernandez.

Nel secondo tempo però, al 68′, arriva il gol del vantaggio dell’Empoli con una rete firmata dall’ex Maccarone. Il Palermo rimane fermo a un punto in classifica dopo due giornate.

La squadra toscana, guidata da Sarri, con questa vittoria mantiene il comando del campionato a punteggio pieno (aveva vinto anche all’esordio contro il Latina al Castellani).

Nel prossimo turno il Palermo giocherà all’Euganeo contro il Padova dove l’allenatore Gattuso deve assolutamente vincere altrimenti rischia la panchina, stando alle parole del presidente Zamparini a Palermonews:  “Il Palermo visto sabato non è una squadra. Vediamo un momentino cosa dobbiamo fare, non è questione di uomini, ma di disposizione sul campo. Parlerò con Gattuso e vedremo insieme cosa modificare. Gattuso teme l’esonero? Sarà un pensiero suo legato ai risultati. Magari vede la squadra che non riesce ad esprimersi bene, alcune cose non vanno, prendiamo gol dall’Empoli su azioni banali. Non ci siamo. Ripeto, non è questione di uomini, noi il mercato lo abbiamo già condotto in perfetta sinergia con Perinetti e con lo stesso Gattuso. La squadra è quella che abbiamo voluto tutti e tre. Bisognerà cambiare qualcosa dal punto di vista del modulo e dell’organizzazione in campo. Ci stiamo lavorando, non dobbiamo buttarci giù”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.