Primo PianoSport

Serie A, tutta la 16^ Giornata: il pagellone

Francesco Totti, foto internet

Ancora una volta la Serie A è spalmata su tre giornate, con sei orari differenti. Paradossalmente il maltempo travolge il solo match del Barbera, Palermo è una grande pozzanghera, i 22 stentano a stare in campo. Alla fine la Juve trova il vantaggio e prosegue la sua marcia. Lo scontro tra le seconde forze del campionato dice Inter: i nerazzurri sfoderano un gran primo tempo e un grande Guarin e hanno la meglio sul Napoli. Nelle zone basse, perdono malamente in casa, Siena, Sampdoria, Torino e Cagliari. Piccolo guizzo del Pescara contro un Genoa sempre più in crisi, Roma-Fiorentina è uno spot per il calcio italiano. Vediamo il consueto pagellone della serie A.

Voto 10 – Roma-Fiorentina. Entrambe le squadre non smettono mai di attaccare, 90 minuti di calcio spettacolare, di azioni ribaltate e di gol. Anche di errori.

Voto 9 – Chievo. I gialloblu di Verona sono alla seconda vittoria di fila in trasferta e contro squadre dirette concorrenti per la salvezza. Un piccolo miracolo targato Eugenio Corini.

Voto 8 – Francesco Totti e Fredy Guarin. Il capitano della Roma trascina i giallorossi verso la quarta vittoria di fila, contro l’ex gemello Montella. Il colombiano dell’Inter, coadiuvato da un ottimo Cassano, travolge il Napoli, realizzando un gol fenomenale e servendo un assist al bacio per Milito.

Voto 7 – Il colpo di tacco smarcante di Mirko Vucinic che mette Liechtsteiner a tu per tu con il portiere del Palermo. Alla reazione di Nocerino, che dopo aver regalato il vantaggio al Torino, ribalta con caparbietà il risultato.

Voto 6 – Lazio di Petkovic. Ci si aspettava tutta un’altra gara in quel di Bologna.

Voto 5 – Mattia Destro. L’attaccante della Roma divora almeno 3 palle gol nitide. Dopo 3 gol consecutivi un passo indietro.

Voto 4 – Siena, Cagliari, Palermo. Perdono senza lottare e senza colpo ferire, non sfruttando tutte le forze disponibili.

Voto 3 – Emiliano Viviano. Il portiere e tifoso della Fiorentina regala due gol alla Roma. Gol che alla fine risulteranno decisivi.

Voto 2 – Il manto erboso del Barbera. Una grande pozzanghera.

Voto 1 – Genoa. La squadra di Del Neri, dopo il cambio dell’allenatore ha racimolato 7 sconfitte e solo una vittoria. Perde persino a Pescara.

Voto 0 – Gillet. Il portiere del Torino regala la vittoria al Milan. Prima con un’uscita inspiegabile su Nocerino, poi regalando il pallone all’indomito El Shaarawy.

 Ignazio Cusimano 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.