Primo PianoSport

Serie A, Milan-Palermo 2-0. Decide Balotelli, rosanero con un piede in B

Balotelli segna il rigore dell 1-0 (foto internet)

Il Palermo esce da “San Siro” con un’altra sconfitta sul groppone: questa volta è il Milan a battere i rosanero per 2-0, grazie alla doppietta di SuperMario Balotelli. La classifica si fa ogni domenica sempre più delicata anche se per il Palermo tutto rimane immutato rispetto a sette giorni fa: perdono anche Pescara e Genoa, pareggia soltanto il Siena. La salvezza dista sempre 5 punti con nove partite a disposizione: impresa non impossibile guardando i numeri, ma ormai la squadra sembra non crederci più di tanto e così anche i tifosi.

Giuseppe Sannino, alla seconda avventura sulla panchina del Palermo, schiera la squadra con un 3-5-2 le cui punte sono Ilicic e Dybala, fuori Miccoli nemmeno convocato. I rosanero non partono malissimo, ma un’ingenuità colossale di Aronica spiana la strada ai rossoneri dopo soli 8 minuti: il difensore ex Napoli tira la maglia in area di rigore a Balotelli sotto gli occhi dell’arbitro Peruzzo, che concede la massima punizione. SuperMario è infallibile dal dischetto: 14 rigori realizzati su 14 in carriera, un vero cecchino. Il Palermo reagisce ma è inconsistente in attacco: Ilicic sparisce dal campo, Dybala lotta e sgomita ma palloni ne vede pochissimi. Al 31° decisione discutibile di Peruzzo che ammonisce Zapata per aver interrotto con la mano una chiara occasione da gol del Palermo: ci poteva stare il rosso. Il primo tempo non vede altri sussulti e termina con la squadra di Allegri in vantaggio.

Nella ripresa Sannino decide di lasciare negli spogliatoi Garcia per fare entrare Nelson, il Milan non cambia. Al 21° ancora Aronica decide di dare una mano ai rossoneri: incomprensibile il suo intervento in scivolata in area che mette in grosse difficoltà Sorrentino, il quale non può nulla sul successivo tap-in vincente di Balotelli. La partita praticamente termina qui, da segnalare solo l’infortunio di Fabbrini nel finale.
Poco da dire sul match: il Milan era decisamente superiore, anche se non in grandissima giornata. I due errori di Aronica gli hanno dato una grossa mano, il Palermo è apparso più vivo sul piano agonistico rispetto alle precedenti uscite e Sannino a fine partita ha dichiarato che giocando così la salvezza non è una chimera. Nelle partite che rimangono speriamo di poter vedere quantomeno un gioco decente da parte della squadra, per concludere dignitosamente il campionato e pensare al prossimo campionato di Serie B.

MILAN (4-3-3): Abbiati 6.5; Abate 6, Bonera 6, Zapata 5.5, De Sciglio 7; Flamini 6, Montolivo 6.5, Muntari 5.5; Boateng 6 (dal 37’ s.t. Traore SV), Balotelli 7.5, El Shaarawy 5.5 (dal 13’ s.t. Niang 6)   All: Allegri
PALERMO (3-5-2): Sorrentino 6; Munoz 5.5, Von Bergen 5.5, Aronica 4; Morganella 5, Rios 5.5, Donati 6 (dal 37’ s.t. Viola SV), Kurtic 4.5 (dal 26’ s.t. Fabbrini SV), Garcia 5 (dal 1’ s.t. Nelson 5.5); Ilicic 4.5; Dybala 5   All.: Sannino

MARCATORI: Balotelli su rigore all’8’ e al 21’ s.t.
ARBITRO: Peruzzo

 

Francesco Agliata

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.