Sport

Serie A 33^ giornata: il derby siciliano visto dagli ospiti di Tgs Studio Stadio

Tgs Studio Stadio

Il teatro Colusseum  di Palermo si è trasformato ieri in un caloroso momento di tifo calcistico per il derby Catania-Palermo, che è stato caratterizzato da una serie di tipici sfottò. Ospiti della trasmissione condotta da Alessandro Amato ed Eliana Chiavetta sono stati la modella Chiara Ferretta, il comico Ivan Fiore, il mago Plip, l’attore Paride Benassai e Francesco Panasci, presentatore tv e direttore del gruppo editoriale Panastudio Productions.

All’inizio del match la platea del teatro si surriscalda soprattutto quando vedono il settore dei tifosi catanesi strapieno di fogli con la scritta “B”, inneggianti ovviamente al loro auspicio di retrocessione della squadra rosanero. Le battute si sprecano: da Ivan Fiore, che la identifica come iniziale di «Baff….lo!», a Benassai, secondo cui significa «Benissimamente».

Come accade di consueto, le varie azioni che si susseguono durante la partita sono commentate sia dal pubblico in sala che dagli ospiti, ognuno con la propria visione; un’occasione nel primo tempo di Ilicic che calcia addosso ad Andujar scatena le ire di Panasci che commenta così: «È stato molto egoista, ha buttato al vento una grandissima opportunità». La partita si mantiene comunque viva ma, come sottolinea la Scordio, interessano di più i gol dei rosanero. Ad un certo punto dal Colosseum si sente un grandissimo boato: no, non ha segnato il Palermo, ma ci sono buone notizie che vengono dalla Toscana, per l’esattezza dallo stadio Franchi di Siena, dove i bianconeri, diretti concorrenti per la salvezza, sono sotto contro il Chievo, passato in vantaggio con un bel gol di Pellissier. A questo punto nel secondo tempo le speranze aumentano, la Chiavetta auspica l’ingresso in campo di Hernandez e prevede che un gol potrà decidere la gara. Ma, neanche il tempo di provare a pensarci che Barrientos fa esplodere il Massimino. Volti tristi sia in platea che in studio; Ilicic non sembra in giornata. È definito spento da Panasci che, aggiunge, avverte la mancanza di due giocatori importanti a centrocampo come Barreto e Donati.

Tgs Studio Stadio ha però un asso nella manica, o meglio il mago Plip che, su richiesta del pubblico, mostra il suo secchio magico, già decisivo nella sfida contro la Sampdoria; neanche il tempo di mostrarlo che il Palermo pareggia. Risultato finale 1-1 e speranze di salvezza rosanero un po’ più forti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.