Primo Piano

Serie A, 22^ giornata, il Pagellone: Icardi e Conte esagerano

Foto Gazzetta.it

La ventiduesima giornata di serie A ci conferma la crescita di un campioncino e il nervosismo di una capolista che, in questo 2013, vince con il contagocce. Il mercato invernale ha ribadito l’inferiorità finanziaria ed economica del campionato italiano, con partenze illustri come Sneijder e Pato, ma il campionato conferma che piccoli campioni crescono: Icardi realizza addirittura un poker, guidato magistralmente da un Delio Rossi capitato al posto giusto al momento giusto: adesso Prandelli sta provando a convincere il giovane della Sampdoria ad optare per la nazionale azzurra, e chi vorrebbe farselo scappare? Potrebbe formare un trio d’attacco formidabile con gli altri oriundi Osvaldo ed El Shaarawy. Intanto la 22^ giornata di serie A è anche quella dell’esordio di Ballardini in panchina con il Genoa: un ottimo punto conquistato allo Juventus Stadium, con tutte le polemiche susseguitesi a fine partita e che probabilmente porteranno alla squalifica di alcuni tesserati Juve. Conte in primis. Vediamo il Pagellone completo per questa giornata di campionato.

Pagellone

Voto 10 – Ovviamente per Mauro Icardi: il giovane ha surclassato il malcapitato Pescara di Bergodi con un poker indimenticabile.

Voto 9 – Delio Rossi e Giampiero Ventura: l’allenatore della Samp ha portato entusiasmo e gioco a Genova, nonché punti che risulteranno fondamentali ai fini della salvezza. Il tecnico granata ha impiantato mezzo Bari nel Toro, ma il calcio espresso a San Siro gli dà ragione.

Voto 8 – Al match Bologna-Roma 3-3. Calcio e spettacolo, i gol sono l’essenza di questo sport, e chi ad ora di pranzo ha scelto di seguire i felsinei contro la squadra di Zeman non se ne sarà pentito. Ne siamo certi. Stesso voto per il Napoli, vera anti-Juve: la squadra di Mazzarri è l’unica ad aver espugnato il campo del Parma. Una menzione anche per Meggiorini: l’attaccante, quando vede nerazzurro, si scatena. Splendida doppietta realizzata al Meazza, e potevano addirittura essere tre…

Voto 7 – Ballardini e Corini. Il tecnico siede sulla panchina del Genoa e conquista un punto d’oro in casa della capolista. Eugenio Corini continua a stupire: stavolta ha espugnato l’Olimpico di Roma, superando una Lazio che veniva da 16 risultati utili consecutivi.

Voto 6 – Rapporto Ranocchia-Arbitri. Il difensore dell’Inter è ormai arrivato al terzo rigore netto non concesso quest’anno: dovrebbe capire che per lui non c’è speranza. Stia in piedi. Stesso voto al Milan di Allegri che, con poco spettacolo e tanta fortuna, continua a conquistare punti per l’Europa.

Voto 5 – Alla sfortuna di Palermo e Fiorentina: i rosanero hanno negli ultimi minuti i peggiori nemici di quest’anno. I viola continuano a colpire pali e traverse e a perdere partite ampiamente alla portata.

Voto 4 – Guarin. Il migliore dell’Inter, l’ultimo dei Top rimasto alla corte di Stramaccioni, commette un errore che neanche all’oratorio…Spalanca la strada all’ottimo Torino di Ventura.

Voto 3 – All’improponibile campo di Bergamo. L’Azzurri d’Italia non è presentabile per un palcoscenico come quello della Serie A.

Voto 2 – Al povero Pescara di Bergodi. Prendere 6 gol a Genova, contro una Samp non proprio infallibile in attacco, è un brutto segnale…

Voto 1 – Antonio Conte e a seguire Bonucci e Vucinic. Il nervosismo di Conte dopo un rigore (molto dubbio) non concesso al termine della partita contro il Genoa, è apparso esagerato e ingiustificato. Specie per un allenatore che ha spesso mostrato pacatezza verso gli errori arbitrali. Che sia solo perché non era abituato a subirli? A ruota, seguono il proprio allenatore, per nervosismo ed esagerazione, Vucinic (uno dei peggiori in campo) e Bonucci (uno che non si tira indietro quando c’è da discutere animatamente).

Voto Zero – Agnelli e Marotta. Si può protestare, ma ci sono modi e modi. E dare manforte alla Corrida dello Juventus Stadium mostra come lo “stile Juve” sia solo un ricordo.

Ignazio Cusimano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.