Sport

Serie A, 19^ Giornata, il Pagellone: Perin, Cavani e Icardi show

Icardi (foto internet)

Si è concluso il girone di andata di serie A, con la 19^ giornata giocata tra ieri 6 gennaio e sabato con gli anticipi. Clamorosi ribaltoni hanno determinato risultati a dir poco imprevedibili, con le “piccole” che fanno saltare gli equilibri: la Sampdoria di Delio Rossi ha a dir poco zittito gli scettici, vincendo a Torino, allo Juventus Stadium, in 10 uomini per oltre un’ora e ribaltando un risultato che appariva impossibile al termine dei primi 45′.

La Fiorentina cade in casa sotto i colpi dello spauracchio Pescara di Bergodi, Montella si è visto chiudere il muro da un Perin super. Il derby del sud tra Napoli e Roma rispetta le attese, così come i match di Milano (anche se i rossoneri hanno palesato parecchie difficoltà contro il piccolo Siena) e di Roma sponda Lazio (vittoria sul Cagliari con rigore dubbio ed espulsione proprio al 90′). Inter e Palermo cadono dopo aver sprecato tantissime occasioni, rispettivamente a Udine e Parma, rilanciando le due provinciali in classifica ed entrando ufficialmente in crisi. Pareggio senza reti tra le due squadre spettacolo, Catania e Torino. Il Genoa si rilancia con Borriello e il Chievo vince di misura con Cofie.

Il Pagellone di Serie A, 19^ Giornata

Voto 10 – Cavani e Perin. L’attaccante dimostra di essere tra i migliori “stoccatori” del campionato, mettendo a segno una tripletta che affonda Zeman e la Roma. Il portierino del Pescara chiude la porta e apre la strada alla vittoria incredibile del Pescara a Firenze.

Voto 9 – Sampdoria, Delio Rossi e Icardi. Li abbiamo messi volutamente insieme, i tre artefici del miracolo dello Juventus Stadium. La Samp in dieci batte meritatamente i campioni d’Italia e l’argentino realizza una splendida doppietta.

Voto 8 – Borriello, Di Natale, Pescara. I due attaccanti napoletani rilanciano le rispettive squadre (Genoa e Udinese) con due splendide doppiette, la squadra abruzzese realizza un capolavoro a Firenze, contro la squadra meglio attrezzata di serie A.

Voto 7 – Budan, Boateng, Mirante. L’attaccante croato del Palermo realizza il suo primo gol stagionale, dedicandolo ovviamente alla figlia scomparsa in estate. Il centrocampista rossonero risponde ai “Buu” razzisti con una bella prova e fornendo un assist a Bojan per il vantaggio del Milan. Il portiere del Parma salva la sua squadra sotto i colpi di Brienza e Ilicic.

Voto 6 – Maran-Ventura. Il Match spettacolo è segnato da un rosso troppo prematuro e da poche emozioni.

Voto 5 – Palacio-Jonathan e Brienza. Sia i due nerazzurri (specie il primo) che il palermitano sprecano occasioni da gol importantissime che alla fine dei rispettivi match risulteranno decisive.

Voto 4 – Benussi, Roma. Una papera finale che condanna oltremodo il Palermo, quella del portiere. Una Roma involuta quella che si è presentata al cospetto di un ottimo Napoli.

Voto 3 – Buffon. LA papera del portiere bianconero è da sottolineare. Dà il via alla rimonta blucerchiata.

Voto 2 – Lodi, Juventus. Il centrocampista si fa cacciare dopo 17′ in Catania-Torino, per fallo di reazione. I bianconeri sono apparsi ancora piuttosto in vacanza contro la Samp.

Voto 1 – Agli arbitri che ammoniscono ormai tutti quelli a cui non danno rigore.

Voto Zero a Pazzini e Felipe. Nella non certo esaltante gara tra Milan e Siena, spiccano i battibecchi continui, gomitate, spintoni, testate tra i due calciatori. Irritanti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.