Cronaca

Sequestrato a Palermo lo stand Florio

Sequestro stand Florio
Sequestro stand Florio

Stamani gli agenti del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico della Polizia Municipale di Palermo hanno sequestrato lo Stand Florio, il complesso monumentale ubicato in Via Messina Marine, uno dei gioielli del liberto palermitano. Lo stand Florio noto ai palermitani come la “Tavernetta del tiro” realizzato nel 1905 da Ernesto Basile, appartiene al demanio storico e artistico dello Stato ed al demanio marittimo.

Nel piano regolatore di Palermo è tra gli edifici di interesse monumentale ed ambientale soggetto a vincolo storico artistico da parte della Soprintendenza dei beni culturali.

Il provvedimento di sequestro, disposto dal Gip Marina Petruzzella su richiesta del pm Maurizio Bonaccorso, si è reso necessario a causa del grave stato di abbandono, di degrado e rovina del monumento e delle sue aree circostanti ricolme di rifiuti pericolosi.

Stessa sorte è stata riservata per l´ex istituto di puericultura Solarium e per i manufatti edilizi realizzati abusivamente realizzati su un fronte di
circa centottanta metri e per l’area pubblica circostante gravemente degradata ed estesa circa seicento metri quadrati.

Da anni lo Stand Florio versa in condizioni precarie a causa dell’incuria e dell’abbandono, con rischio di crollo a causa della copertura dissestata e
con evidenti tracce di infiltrazioni d’acqua sulla cupola monumentale e sulle pareti perimetrali. L’area circostante è diventata una discarica a
cielo aperto di rifiuti di ogni genere come mobili, materassi, bottiglie, caldaie ed elettrodomestici, rottami di ferro, bombole di gas ed
eternit che rappresentano una grave minaccia per la salute pubblica. Le indagini tutt’ora in corso sono rivolte ad individuare i responsabili dei
comportamenti omissivi per averne determinato lo stato di rovina.

“L’Amministrazione comunale ha il dovere di vigilare sul corretto uso e sull’adeguata vigilanza fatta da chiunque abbia in custodia o sia
proprietario di beni storici ed artistici di grande valore – ha detto l’Assessore al Territorio Agata Bazzi -. Questo intervento fa parte di una
serie di controlli che stiamo eseguendo per fare in modo che il patrimonio artistico ed architettonico della città sia opportunamente tutelato, in
vista di una sua valorizzazione utile alla città e ai cittadini”.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.