PoliticaPrimo Piano

Se il Pdl fallirà in Sicilia, Alemanno darà vita al nuovo partito

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno

Un nuovo partito se il Pdl non si dovesse dare presto una ripulita. È questa l’intenzione di Gianni Alemanno, sindaco di Roma agli sgoccioli del suo travagliato mandato, manifestata in maniera nemmeno troppo velata già a inizio ottobre, subito dopo l’esplosione del fragoroso caso-Fiorito, il capogruppo Pdl in Regione accusato di utilizzare i fondi del partito per sfizi personali e regalie.

Alemanno, che con i vertici del Pdl è ai ferri corti da qualche mese, attende le elezioni siciliane per capire il da farsi. Se il centrodestra dovesse capitombolare anche in una terra solitamente favorevole, i tempi per il partito di Silvio Berlusconi si potrebbero dire finiri e il primo cittadino della capitale darebbe il via ad una nuova esperienza.

“C’è bisogno di fare uno scatto in avanti e dare l’esempio proprio dal Lazio e da Roma” aveva detto due settimane fa l’ex deputato di origini pugliesi. Che nel frattempo ha dato vita ad una lista “civica”, presentata senza troppo clamore addirittura il 25 marzo scorso e rilanciata da poco, in vista dell’imminente campagna elettorale.

La Rete Attiva Per Roma, infatti, ha vissuto il suo I Workshop il 13 ottobre scorso al Tempio di Adriano in piazza di Pietra, occasione durante la quale è stato presentato il comitato fondatore della lista ed esposti i “Dieci pilastri per Roma e per l’Italia”, ovvero dieci concetti ritenuti fondamentali da Almanno per dare nuovamente smalto in primis alla capitale e poi a tutto il Paese. Leggendoli, in tutta franchezza, sembrano solo frasi retoriche ad effetto e non punti concreti di un vero progetto: “L’Italia è la Repubblica della cultura, della qualità e della bellezza, di cui Roma è il cuore. Questo è il nostro modello di sviluppo”, oppure “Essere forti e competitivi è condizione per aiutare chi è rimasto indietro. Il livellamento uccide la solidarietà” e ancora “La politica è impegno, missione, spirito di servizio. Non deve essere lotta per il potere, odio, distruzione dell’avversario. Senza esempio non c’è politica”. Insomma, più che dieci pilastri sembrano dei blandi propositi per l’anno nuovo, quelli che tutti siamo soliti snocciolare all’amico di turno la mattina del Primo Gennaio, in preda all’entusiasmo di un nuovo inizio.

Ma da chi è composta questa Rete? Il presidente è Remo Pannain, avvocato cinquantenne, erede di una famiglia di legali famosissima e di grande prestigio nella capitale. Uno col “vizio” della magia, perché tra una causa e l’altra – è anche Procuratore – si diletta in spettacoli da prestigiatore, passione coltivata sin da bambino. Nel consiglio direttivo figurano tra gli altri l’attuale assessore all’Ambiente del Comune Marco Visconti (coinvolto in Parentopoli per aver, si dice, trovato un posto alla moglie nell’Azienda pubblica di Trasporti), il direttore responsabile del mensile sportivo del Campidoglio, Fabio Argentini (ex direttore di “Lazialità”) uomo vicinissimo al delegato allo sport Alessandro Cochi, il delegato del sindaco per la tutela della salute animale Federico Coccia, il segretario del consiglio dell’Ordine degli Architetti romani Aldo Olivo, il commercialista Daniele Bonanni già candidato nel 2008 con “Amore per Roma”, lista satellite dell’attuale primo cittadino.

Tra le associazioni fondatrici della Rete c’è “Noi X Roma” della moglie di Alemanno, Isabella Rauti; “Movimento Capitale” che vede come presidente ancora l’assessore Visconti e ha tra i soci fondatori giovanissimi imprenditori, vicini al sindaco Alemanno se non addirittura impiegati nel suo Gabinetto; “Cives”, che ha come segretario generale Francesco Marcolini, presidente di Zétema, azienda municipalizzata che si occupa della cultura in toto a Roma. Da citare poi “Edmond Dantes”, associazione culturale che dice di occuparsi di “temi sociologici, geopolitica e Analisi del Territorio”, come si legge nella pagina ufficiale di Facebook aperta il 5 giugno scorso, con 27 “mi piace” e finora un solo evento pubblicizzato, ovvero un concorso di fotografia legata allo sport.

Valerio Valeri

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.