Economia & Lavoro

Scuola e Impresa: al via il Biz Factory 2013

Si è svolta oggi pomeriggio presso la Sala degli Specchi di Villa Niscemi, alla presenza del Sindaco Leoluca Orlando e dell’Assessore alle Attività produttive, Marco Di Marco, la conferenza stampa di presentazione del del “Biz Factory 2013”, l’evento conclusivo del progetto nazionale organizzato da Junior Achievement Italia. Il 4 e 5 giugno, presso il suggestivo scenario di Villa Filippina, il miglior progetto d’impresa giovanile, realizzato da studenti delle scuole superiori italiane, verrà premiato con il titolo di “migliore impresa del 2013” e potrà partecipare alla finale europea prevista a Londra.

Sarà inoltre annunciato il progetto vincitore del premio “Manifesto della Legalità” promosso in collaborazione con Legality Band Project e Fondazione Italiana Accenture. Alla conferenza erano presenti, tra gli altri, Stefano Scabbio e Miriam Cresta, Presidente e Direttore Junior Achievement, Vincenzo Tumminello di Unicredit e Antonio Perdichizzi, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Catania.

“Penso che il senso di questa iniziativa – ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando – sia quello di mettere insieme la vostra esperienza con il potenziale straordinario che c’è in questi ragazzi e in questa città. Far nascere la cultura di impresa è importante e significativo perché serve a far capire che la logica dell’appartenenza non funziona più. Quella logica che ha fatto scappare tanti giovani da Palermo e anche dall’Italia, perché ciò che era un costume del meridione, purtroppo si è esteso su scala nazionale. Quindi, bisogna ripartire dalle scuole – ha concluso il Sindaco Orlando – affinchè si diffonda una contaminazione positiva che pervada la nostra città: bisogna piantare questo seme laddove il terreno è ancora fertile, in modo tale che quando qualcuno, ad un certo punto, chiederà a questi ragazzi cosa sanno fare e non a chi appartengono, loro sappiano cosa rispondere”.

“I dati ci dicono che ci vorranno parecchi anni prima che si possa tornare ai livelli occupazionali precedenti alla crisi – ha dichiarato l’Assessore alle Attività Produttive, Marco Di Marco – e anche i giovani sono chiamati a fare la loro parte. In città abbiamo già avuto ottimi risultati con il progetto Imprese Arca, rivolto agli studenti universitari, ma come Amministrazione siamo stati contenti di aderire anche a questa iniziativa, che è una novità assoluta in campo nazionale, perché miriamo a creare un secondo incubatore di impresa orientato ai giovani che si diplomano negli istituti tecnici industriali”.

Al programma di Junior Achievement “Impresa in Azione”, hanno partecipato giovani tra i 16 e i 18 anni, che guidati dai docenti e col supporto di mentori esterni alla scuola (imprenditori, uomini e donne d’azienda, professionisti) hanno avuto l’opportunità di sperimentare il funzionamento di un’azienda attraverso la creazione di un prodotto o servizio innovativo, dalla sua ideazione e realizzazione, fino alla commercializzazione sul mercato. Il Biz Factory è la fase finale di questo programma, che ha visto la partecipazione di 7000 studenti e 350 scuole. Le 23 idee d’impresa presentate dai 150 studenti-imprenditori che provengono da 16 regioni d’Italia, arrivano a Palermo dopo aver superato le elezioni regionali per contendersi il titolo nazionale. Lo step successivo sarà quello di volare a Londra per concorrere al titolo europeo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.