Scuola & Università

Scuola. Comune Palermo propone modifica al Patto di stabilità

Foto internet

Il Comune di Palermo in prima fila sul fronte “caldo” della scuola italiana. L’Amministrazione comunale si è fatta promotrice di un emendamento da inserire nel Decreto sulla Scuola che approderà lunedì al Consiglio dei Ministri.

L’emendamento in questione prevede una deroga al Patto di stabilità e al vincolo delle assunzioni per il personale della scuola dell’Infanzia. Per colpa del vincolo, sono ormai migliaia in tutta Italia le scuole che stanno chiudendo i battenti lasciando senza servizi i bambini e le famiglie.

“Le normative vigenti – dichiara il Sindaco Leoluca Orlando – hanno pesantemente ridotto il servizio offerto dai Comuni, penalizzando famiglie e bambini causando una forte sperequazione nel Paese, dove i diritti essenziali sanciti dalla Costituzione vengono garantiti esclusivamente per coloro che vivono in alcuni Comuni”.

La deroga richiesta dall’Amministrazione presieduta da Orlando è stata condivisa dall’Associazione dei Comuni italiani, che si è impegnata per la difesa dei diritti dei bambini.

“L’accettazione della nostra proposta – afferma l’Assessore alla Scuola Barbara Evola – permetterebbe di ristabilire un principio di equità (nonché di legalità) nel comportamento dello Stato, visto che la Giurisprudenza più recente ha definito incostituzionale quella parte del Patto di stabilità che sottomette l’istruzione alle regole di mercato. Il Diritto all’istruzione – conclude la Evola – non può essere appannaggio di pochi, ma deve essere garantito a tutti”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.