Primo Piano

SCIANO’: GLI INDIPENDENTISTI DEL CENTRO STUDI “ANDREA FINOCCHIARO APRILE” RIBADISCONO IL LORO “NO” ALLA REALIZZAZIONE DEL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA.

(di redazione) Questa puntualizzazione appare doverosa, opportuna e necessaria in quanto, proprio in questi giorni, l’argomento “ponte” è entrato quasi “trionfalmente” nel mezzo e nel “mazzo” delle promesse elettorali di quasi tutti i partiti e di molti candidati in lizza per le imminenti elezioni politiche del 4 Marzo 2018. Al “ponte”, insomma, viene spesso attribuita la qualifica di “OPERA PRIORITARIA”;

Si dichiara inoltre e ad ogni piè sospinto,che questa OPERA…“FARAONICA” sarebbe voluta e richiesta a gran voce dal Popolo Siciliano. Ci permettiamo al riguardo di ricordare che, invece, esiste – e non solo in Sicilia – il convincimento fondato (a prescindere dai problemi finanziari e tecnici nonchè dalle “riserve”, avanzate dal mondo scientifico, sulla fattibilità del Ponte stesso) che la Sicilia rischierebbe di PERDERE IRRIMEDIABILMENTE DUE VALORI PREZIOSI DELLA PROPRIA IDENTITA’ E DELLA PROPRIA CIVILTA’: IL VALORE CIOE’ DELLA INSULARITA’ ED IL VALORE DELLA TITOLARITA’ DELLA “CENTRALITA’ MEDITERRANEA”.

A chi mitizza i vantaggi che deriverebbero alla Sicilia dalla superlodata “CONTINUITA’ TERRITORIALE” con lo “STIVALE PENINSULARE” e quindi con la “promozione” e TRASFORMAZIONE della Sicilia stessa in parte finale dello “STIVALE” e quindi a sua volta in “PENISOLA”, riaffermiamo che i predetti millantati vantaggi non si verificherebbero
affatto, e non vi sarebbe pertanto niente di buono. Lo sa bene la Calabria che la CONTINUITA’ TERRITORIALE “FINALE” con lo Stivale l’ha sempre avuta.

A quest’ultimo proposito, ci sia consentito di AFFERMARE e di DENUNZIARE che il MINACCIATO MUTAMENTO “ “GEO POLITICO” della Sicilia (unitamente agli altri mutamenti) non è, – non può esserlo, – SOSTANZIALMENTE “LEGITTIMO”, senza il preventivo svolgimento di un apposito REFERENDUM ( da bandire con specifica legge) sulla opportunità di costruire il PONTE stesso.

Per il momento ci limitiamo a respingere ai rispettivi mittenti (elettorali e non) la proposta di costruire il PONTE e respingiamo sdegnosamente i tentativi di ridurre la splendida Città di MESSINA (da sempre REGINA DEI DUE MARI) a sottosuola dello stivale !!! Ma sull’argomento è doveroso tornare anche per fare sì che L’ANTISICILIA non canti troppo presto vittoria. E per far sì che la NAZIONE SICILIANA RISORGA! E che risorgano tutti i Popoli del glorioso ma sfortunato “SUD”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.