CulturaPrimo Piano

Sara Favarò all’Oscar del Mediterraneo, venerdì 8 al Teatro Savio di Palermo

Sara Favarò - foto di Giulio Azzarello
Sara Favarò – foto di Giulio Azzarello

Sara Favarò sarà ospite della serata di premiazione dell’Oscar del Mediterraneo che si svolgerà venerdì 8 gennaio, alle ore 20,30, presso il teatro Savio di Palermo. Il premio è organizzato dall’Accademia di Sicilia, nel quadro della sue attività istituzionali.

L’artista, già Accademico di Sicilia, salirà sul palco nella sua veste di cantante e cantastorie popolare, interpretando dei brani molto conosciuti come: “L’amaro caso della baronessa di Carini” e “Notte chiara” di Domenico Modugno. Due dei cavalli di battaglia dell’interprete siciliana che si esibirà accompagnata dal chitarrista Luigi Torretta. Chitarrista che da oltre un quindicennio collabora, assieme ad altri chitarristi di chiara fama, con la cantautrice e con il quale ha ricevuto lusinghieri riconoscimenti come il premio “Zampogna d’oro”, durante il quale Sara Favarò ha duettato con l’interprete napoletana Lina Sastri. Sara Favarò e Luigi Torretta hanno inciso nel 2001, in presa diretta, un CD intitolato “Omaggio a Turiddu Carnevali e a sua madre Francesca Serio”.

L’Oscar del Mediterraneo, giunto alla XI edizione, viene attribuito annualmente ad insigni cittadini italiani o naturalizzati tali, che si sono particolarmente distinti, ciascuno nel proprio settore professionale, contribuendo allo sviluppo sociale, economico e culturale del nostro Paese e non solo.

Tony Marotta, presidente dell’Accademia di Sicilia, che da oltre trenta anni svolge attività socio culturali, attribuendo premi e riconoscimenti a personalità di eccellenza (nel 2004 anche Papa Giovanni Paolo II – premio “Pigna d’oro pace nel mondo”), dichiara: “È doveroso sottolineare che l’ambito riconoscimento, durante il suo percorso, è stato fino ad oggi assegnato ad illustri personalità del mondo dell’arte, dell’imprenditoria e del sociale. I premiati sono personalità di eccellenza che la Commissione Giudicatrice del Premio, su segnalazioni che pervengono alla nostra Presidenza, hanno saputo scegliere con severità, oculatezza e scevri di ogni condizionamento o preconcetto”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.