PoliticaPrimo Piano

Santa Sede: il Vaticano si schiera con Monti

Papa Benedetto XVI, foto internet

Ormai è evidente, il Vaticano si schiera con Mario Monti, appoggiando la sua candidatura a Presidente del Consiglio alle prossime elezioni del 24 e 25 febbraio. Pochi giorni fa l’Osservatore Romano ha definito il tweet del 26 dicembre di Mario Monti, quello in cui l’ex premier spiegava di non potersi candidare direttamente ma di poter tornare a fare il Presidente del Consiglio su richiesta di un partito o di una coalizione, “un appello al senso più nobile della politica che è pur sempre, anche etimologicamente, cura del bene comune”.

Secondo l’Osservatorio Romano quello di Monti è “l’espressione di un appello a recuperare il senso più alto e più nobile della politica che è pur sempre, anche etimologicamente, cura del bene comune. Annunciando il suo impegno in politica il senatore a vita intende aprire la seconda fase di un programma riformatore che è stato solo abbozzato nel corso dell’ultimo anno sulla spinta della congiuntura finanziaria. Monti è stato chiamato dai partiti a prendere decisioni inderogabili, di cui nessuno intendeva però prendersi la responsabilità diretta, per il timore di pagare un prezzo elettorale troppo alto. Quelle stesse forze politiche si ritrovano ora a interrogarsi sull’impatto che puo’ avere la ‘salita in politica’ di chi doveva, quasi per mandato, diventare impopolare”.

Sostegno arrivato esattamente due giorni dopo che papa Benedetto XVI, nel suo messaggio di Natale, aveva esortato gli italiani a riflettere sulla gerarchia dei valori quando si effettua la più importante delle scelte. Commento che era stato interpretato come un messaggio di sostegno al professore. E adesso arriva anche il commento del cardinale Angelo Bagnasco che riguardo al senatore a vita ha detto: “Sull’onestà e la capacità di Monti penso ci sia un riconoscimento comune, poi ognuno può avere opinioni diverse ma credo che su questo piano, sia in Italia sia all’estero, ci siano stati riconoscimenti”.

E’ evidente la stima che la Santa Sede ha nei confronti di Monti, stima che nell’ultimo anno è stata espressa a più riprese, da quando il senatore a vita ha assunto la guida del governo, ed è riuscito tra l’altro a trovare anche una soluzione condivisa al problema dell’IMU per gli immobili ecclesiastici.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.