Primo Piano

Sanità. Cisl, sui manager asl no a scelte estemporanee

La Cisl siciliana è intervenuta con una nota sulla vicenda della nomina dei commissari straordinari delle Aziende sanitarie dell’Isola. “Apprendiamo da anticipazioni di stampa – si legge – che il governo regionale si appresterebbe alla formale decisione”. “La Cisl ha condiviso la necessità di nominare i nuovi direttori entro marzo, e della loro selezione tra coloro che hanno partecipato al recente bando pubblicato dall’assessorato regionale alla Salute che, tra l’altro, recepisce i criteri della legge Balduzzi.

Abbiamo confidato – recita la nota – nella rigorosità e nella volontà di rottura e discontinuità con il recente passato, annunciata dal presidente della Regione”. Ora, “ribadiamo che la scelta dei nuovi manager della sanità dovrà essere finalizzata a rompere schemi di appartenenza politica e un modello funzionale a interessi e lobby”: gli uni e l’altro, hanno infatti “penalizzato la qualità dei servizi sanitari e provocato l’interruzione del processo di territorializzazione dell’assistenza ai cittadini, previsto dalla legge di riordino del servizio sanitario regionale”.

“Non comprenderemmo – afferma la Cisl – scelte estemporanee in un momento politico elettorale di continua fibrillazione. Meglio sarebbe accelerare i tempi di valutazione dei curricula degli aspiranti manager, per ristabilire una gestione ordinaria delle Aziende sanitarie”. Queste, insiste la Cisl, necessitano piuttosto di “orientamenti politici adeguati ai bisogni della collettività, di rilancio organizzativo, di obiettivi di riorganizzazione, razionalizzazione, qualità e trasparenza, da condividere con organizzazioni sindacali e lavoratori”.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.