Economia & Lavoro

Sace presenta Restart, il Rapporto con le previsioni sui trend dell’export italiano

In occasione dell’apertura del nuovo ufficio di Palermo, SACE, il gruppo assicurativo-finanziario che sostiene la crescita e la competitività delle imprese italiane nel mondo, presenta a Villa Igiea RESTART, il Rapporto con le previsioni sui trend dell’export italiano per il 2015-2018, con un focus particolare dedicato al tessuto imprenditoriale siciliano.

Sarà il primo evento interamente “Made in Sicily” per SACE, che proprio martedì inaugurerà la sua nuova presenza stabile a Palermo, presso la sede di Confindustria Sicilia.

Solo nell’ultimo anno, oltre 5 mila aziende provenienti dal Centro-Sud, in prevalenza Pmi, si sono rivolte a SACE per sostenere le proprie attività di export e internazionalizzazione. A loro favore SACE ha garantito flussi commerciali per circa 1,5 miliardi di euro, servendo oltre 500 imprese nella sola Sicilia: un segnale positivo e allo stesso tempo uno stimolo a cogliere il potenziale di mercati più lontani gestendo i rischi connessi all’operatività in geografie nuove e spesso poco conosciuti grazie all’assistenza del nostro nuovo ufficio locale.

Su questo e altro si confronteranno i protagonisti dell’evento:

RESTART-La sfida possibile di un’Italia più internazionale

10:30   Registrazione

11:30   Saluto di benvenuto

×          Antonello Montante, Presidente Confindustria Sicilia

×          Alessandro Castellano, Amministratore Delegato SACE

11:20   Presentazione “RESTART: la sfida possibile di un’Italia più internazionale”

×          Eleonora Padoan, Senior Economist SACE

11:50   Tavola Rotonda: Le sfide dell’internazionalizzazione

×          Simonetta Acri, Direttore Rete Domestica SACE

×          Alfredo Barbaro, Amministratore Delegato Irritec

×          Giovanni Carlo Licitra, Amministratore Delegato LBG Sicilia

×          Lucio Tasca, Amministratore Unico Conte Tasca D’Almerita

12:30 Cocktail lunch

Modera Isidoro Trovato, giornalista Corriere della Sera

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.