Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Sabato 10 marzo il cantautore siciliano Alessio Alessandra presenterà in anteprima il suo album “Animale sociale (in uscita il 23 marzo) al Teatro Cielo D’Alcamo – TP.

(di redazione) Sabato 10 marzo Alessio Alessandra presenterà in anteprima il suo album “Animale sociale” (in uscita il 23 marzo per Rinoscky Records) al Teatro Cielo D’Alcamo – TP (via Commendator Navarra, 5 – ore 21:30 – biglietto posto unico 7,00 euro, prevendita su www.ciceronetour.it ): il cantautore sarà accompagnato da Giuseppe Rizzo (chitarre, synth), Vincenzo Alonzo (piano, tastiere), Daniele Tesauro (fisarmonica, chitarra acustica, synth), Rino Marchese (basso elettrico) e Maurizio Gula (batteria).


Il concerto “Animale sociale”, che riserverà delle grandi sorprese con la partecipazione di ospiti straordinari, vuole essere una diapositiva della vita dell’uomo, un flusso unico ma attraversato da frequenti cambi di ritmo e, talvolta, di direzione. Le canzoni portate in scena sono quelle dell’omonimo album e non solo.  Il live è prodotto da Gianfaby Production e Quintosol Production.

 

“Animale sociale” è un progetto discografico, composto da 13 brani, che pone al centro la formula del teatro-canzone: “Le mie canzoni – spiega Alessio – hanno la comune caratteristica di guardare dentro le persone, descrivendone i tratti umani più nascosti, le debolezze, la capacità di essere corrotti, l’inadeguatezza agli schemi e alle aspettative umane, la tendenza a sfuggire all’interiorità per rifugiarsi nella facile gratificazione della materialità. Tutto ciò ci rende degli animali sociali”.

Alessio, “avvocato penalista di giorno e cantautore dai testi irriverenti ma dai modi gentili la notte”, nelle sue canzoni, che nascono prevalentemente al pianoforte, non rinuncia al proprio istinto di osservatore dell’uomo, tanto da definirsi un “cantropologo”: “scruto me stesso e gli altri, elaboro i comportamenti relazionali tra gli uomini, talvolta di ciò mi indigno, altre volte me ne meraviglio, riconosco che spesso la mia ispirazione trae origine dall’indignazione”, continua l’autore.

Note biografiche: Cantautore ed avvocato penalista, Alessio Alessandra dice di sé: “con la musica nutro l’anima, e con la legge la mente”. Nato a Novara il 22 aprile 1979 e trasferitosi dopo pochi anni con la famiglia in Sicilia, Alessio ha saputo conservare e mixare il meglio dei tratti del piemontese e del siciliano, dandone forma d’arte nella scrittura, nella musica e nell’interpretazione.

Pur senza essere uno strumentista, è riuscito a trovare il collante ideale per fare sposare suoni e parole in canzoni controcorrente, dove unisce il garbo di Lelio Luttazzi al lato istrionico di Gigi Proietti. Nella sua crescita artistica, ha attraversato formazioni rock, studiato jazz e approfondito le origini del cantautorato europeo. Frontman della Piccola Orchestra Malarazza, dal 2009 e per due anni e mezzo, con la band vive un breve ma intenso momento di popolarità grazie alla trasmissione televisiva “Italia’s got talent”. In questi anni in cui Alessio ha imparato a respirare il palco e a muoversi rapportandosi a un pubblico cantando dal vivo.

Dopo una intensa tournèe estiva, nell’autunno del 2011, Alessio Alessandra si stacca dalla Piccola Orchestra per intraprendere un percorso prettamente cantautorale. La separazione dal gruppo è stata per lui la svolta. Con un impegno a testa bassa e totale verso il cantautorato e il teatro-canzone, che lo hanno portato a partecipare e a vincere concorsi nazionali. Decide di intensificare la propria attività creativa, incrementando il proprio repertorio di nuove creazioni.

Alle già apprezzate “La marcia della mela marcia”, “Vivo di la (la’)” e “Tino Vitalino”, si aggiungono “Signor Caronte”, “Ben 10 euro”, “La canzone senza senso”, “Il mio amico pazzo”, “Il Pavone”, etc. Nel 2013, con il brano “Signor Caronte”, vince il primo premio al concorso nazionale della canzone d’autore “Musica Controcorrente” e conquista la finale del “Premio Bindi”. Nel 2014, con la canzone “La giustizia dei re”, raggiunge la finale del concorso nazionale “Botteghe d‘autore”. A marzo 2018 uscirà il primo disco dell’artista siculo/piemontese.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.