Economia & Lavoro

Rifiuti Sicilia, Fit Cisl “Nei comuni regna l’anarchia, la Regione intervenga”

Rifiuti a Palermo

“Continuiamo a registrare l ‘assoluta anarchia in tutta la Sicilia, in tema di gestione rifiuti: comuni dell’agrigentino che rimodulano i servizi escludendo la raccolta differenziata, comuni del messinese con lavoratori senza stipendi da 13 mesi e territori in condizioni igienico sanitarie precarie, sindaci di quasi tutti i comuni dell’Isola incapaci di trovare le dovute soluzioni. Tutte situazioni che la politica regionale sembra ignorare, eppure la legge regionale 9 del 2010 prevede lo scioglimento dei consigli comunali in caso di inadempienze”.

Ad affermarlo è Dionisio Giordano Segretario regionale Fit Cisl Ambiente. “Forse il Presidente della Regione, distratto dalle prossime amministrative dei comuni dell’Isola, ritiene che sia più plausibile assistere al caos rifiuti in tutta l’Isola che fare rispettare una norma regionale. Si è tenuto a precisare che non ci sarebbe stata macelleria sociale, evidentemente il Presidente della Regione non conosce gli episodi che quotidianamente penalizzano i 12 mila lavoratori dell’Igiene ambientale, che, con grossissime difficoltà, tentano di mantenere pulita questa regione”.

Giordano conclude ricordando la stagione di mobilitazione insieme a Cgil e Uil “I presidi che terremmo il prossimo 16 aprile davanti le nove Prefetture dell’Isola anticipano la manifestazione regionale che definiremo unitariamente a Cgil e Uil, e che sta già registrando anche l’interesse di tutte le associazioni datoriali del settore . Ci auguriamo che la nuova stagione di mobilitazione dei lavoratori, possa servire a risvegliare dal torpore chi, ancora, tarda ad intervenire per evitare il collasso di un sistema”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.