Cronaca

Riaperto il caso Meredith, processo da rifare

Foto internet

Il processo d’appello a Raffaele Sollecito e Amanda Knox è da rifare. Lo ha stabilito la Cassazione, accogliendo il ricorso del procuratore generale Luigi Riello che ieri aveva chiesto l’annullamento della sentenza di secondo grado con cui erano stati assolti i due ex fidanzati «perché il fatto non sussiste».

Riello al termine della requisitoria aveva commentato dicendo : “La sentenza della corte d’appello di Perugia è un raro concentrato di violazioni di legge e di illogicità e credo che debba essere annullata”. “In questo processo il giudice di merito ha smarrito la bussola”, ha aggiunto senza usare mezzi termini. “Imputare tutto a questi pasticcioni della scientifica, che non sono brigadieri, con tutto il rispetto, che giocano a fare il piccolo chimico, ma un reparto altamente specializzato, non è congruo”, ha spiegato.

Il nuovo processo d’appello per l’omicidio di Meredith Kercher si celebrerà a Firenze. Confermata invece la condanna per calunnia, ai danni di Patrick Lumumba, nei confronti di Amanda. “Non posso non dirmi soddisfatto”, ha affermato il Procuratore generale della Cassazione, Luigi Riello. L’avvocato Francesco Maresca, difensore della famiglia Kercher, ha accolto la sentenza di annullamento da parte della Cassazione con il gesto del pugno in segno di vittoria.

“E’ una vittoria morale e processuale”, ha detto Maresca. “Avevo fiducia nella Cassazione” , spiega ancora Maresca, “perché erano tanti i vizi della sentenza della Corte d’Assise d’Appello di Perugia”. Dunque, chi ha ucciso Meredith Kercher? Il caso è aperto, nuovamente. Ora tutto ricomincia, Amanda e Raffaele si ricontreranno in aula. Sono o non sono innocenti?

Clara Da Boit

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.