Economia & Lavoro

“Revisione regolamento Olaf assicura maggiori controlli sui fondi europei”

“La modifica del regolamento relativo alle indagini svolte dall’Olaf (Ufficio europeo per la lotta antifrode) – adottato con il voto in Aula – segna un importante passo nella direzione di migliorare l’efficienza delle investigazioni e il rispetto delle regole, prevedendo il servizio di coordinamento antifrode come punto di riferimento per la condivisione delle informazioni fra gli Stati membri “.

Lo affermano gli onorevoli Salvatore Iacolino (Grande Sud-PPE), Giovanni La Via (Pdl-PPE) e Giuseppe Gargani (Udc –PPE).

“Oltre a garantire un giusto equilibrio fra Direttore generale e Comitato di Vigilanza, il regolamento – continuano Iacolino, La Via e Gargani – tiene conto della necessità di assicurare la giusta indipendenza e la dovuta incisività all’azione dell’Olaf nella prevenzione e repressione dei reati a tutela degli interessi finanziari dell’Unione Europea.

Il nuovo regolamento potrà rafforzare – nell’ambito di un progetto concordato con gli Stati membri – il ruolo dell’Olaf nel contrasto all’evasione, alla frode fiscale e ai sistemi criminali che sottraggono risorse fresche alle finanze e ai bilanci dell’Unione Europea e quindi ai territori degli Stati membri.

Nel contesto di una drammatica crisi finanziaria, auspichiamo – concludono Iacolino, La Via e Gargani – una maggiore efficienza e un rafforzamento delle attività operative ed investigative dell’Olaf per scovare e punire gli evasori nonché per garantire il corretto utilizzo dei fondi europei, assicurando la realizzazione di infrastrutture e nuove opportunità di lavoro per i giovani cittadini europei”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.