Economia & LavoroPoliticaPrimo Piano

Relazioni internazionali e investimenti. A Palermo la sede italiana di MOBH di Dubai

 

(di redazione) Il Sindaco Leoluca Orlando ha accolto a Palazzo delle Aquile il Dr. Mohammed Omar Ali Bin Haider, Presidente dell’omonimo Gruppo con sede a Dubai, accompagnato dal team e dagli esperti di COSTA MED E.E.I.G. e dal Dr. Zahed Al Battarni CEO di MOBH.

Il Presidente Bin Haider ha annunciato di aver scelto la Città di Palermo per dare vita e sede ad una società (MOBH Holding Group MED) da lui diretta e che fa parte del Gruppo MOBH, e che è destinata ad essere la sede italiana della Multinazionale.
Il MOBH group è già presente in 22 paesi con 60 diverse compagnie e circa 4000 dipendenti che operano nei settori dell’edilizia, del turismo, della sanità, della logistica, dei servizi finanziari e dell’industria tecnologica.

Il Sindaco ha espresso “apprezzamento per l’attenzione rivolta alla nostra città, sempre più attrattiva a livello internazionale per i turisti, esperti e protagonisti di attività artistiche e culturali e
sempre più anche per gli investitori internazionali”.

Orlando ha sottolineato “l’importanza della scelta di Palermo come punto di riferimento nazionale e mediterraneo per un gruppo imprenditoriale e finanziario di levatura internazionale”.
Il Presidente Mohammed Omar Omar Ali Bin Haider e l’Amministratore Delegato Zahed Albattarni e il team del MOBH hanno successivamente incontrato il Presidente del Gesap Prof. Tullio Giuffrè e il Presidente dell’Autorità Portuale della Sicilia occidentale Dr. Pasqualino Monti, con cui sono state approfondite le immediate possibili sinergie.

Al termine della sua presenza a Palermo, il Presidente del Gruppo MOBH ha salutato il Sindaco Orlando a Villa Niscemi, ringraziando in particolare il Dr. Francesco Strafalaci e il Dr. Nino Calogero di COSTA MED E.E.I.G. per il supporto dato al suo Gruppo, dando il compito di coordinare la visita a Dubai di una delegazione palermitana
da effettuarsi subito dopo la stagione estiva.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.