PoliticaPrimo Piano

Regione Puglia: entro il 2015 riduzione a 50 Consiglieri

Il governatore della Puglia Nichi Vendola

Ieri mattina c’è stata a Bari la riunione dei capigruppo con il presidente della Regione, Nichi Vendola, e gli assessori alla sanità Ettore Attolini e all’ecologia Lorenzo Nicastro.

Quest’incontro era in programma già da diverso tempo, convocato per poter prendere in esame e discutere il regolamento di valutazione del danno sanitario delle attività industriali nelle aree a rischio ambientale che la Giunta regionale si appresta ad adottare.

A quanto pare tutti i partecipanti, compreso il presidente Vendola, si sono trovati d’accordo sulla legge 21/2012 (“Norme a tutela della salute, dell’ambiente e del territorio sulle emissioni industriali inquinanti per le aree pugliesi già dichiarate a elevato rischio ambientale“): saranno stanziati 8 milioni di euro, già stabiliti nel bilancio regionale, che andranno a finanziare la costruzione di un centro presso l’ospedale Testa per verifiche ambientali e biologiche sulle emissioni.

Ma l’incontro di ieri non si è limitato solo alla tutela dell’ambiente e delle salute, come ha dichiarato il presidente del Consiglio Introna: “In quest’occasione, oltre a prendere atto dell’importante provvedimento, legato evidentemente all’emergenza Ilva, abbiamo ritenuto di anticipare il percorso approvativo della modifica statutaria per la riduzione dei consiglieri, argomento urgente già all’esame degli organi consiliari, com’è noto”.

Già questa mattina sarà portata in Consiglio la proposta della riduzione entro il 2015 dei consiglieri della Regione Puglia, dagli attuali 70 a 50.

Quindi, mentre in Italia si susseguono le polemiche sui costi della politica e il governatore Vendola dichiara di volersi ridurre lo stipendio di 50 mila euro all’anno, la regione Puglia decide di diminuire i suoi consiglieri e addirittura di introdurre nello Statuto il collegio dei revisori dei conti, che valuteranno i bilanci regionali.

Valentina Molinero

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.