PoliticaPrimo Piano

Regionali: le Acli in campo con Toni Costumati

Foto da Twitter di Elvira Terranova

Anche le Acli scendono in campo per le prossime elezioni regionali. L’associazione dei lavoratori cristiani ha infatti chiuso un accordo con l’Unione di Centro che prevede la candidatura a Sala d’Ercole del Presidente delle Acli palermitane Toni Costumati sotto le insegne dello scudocrociato.

Ad annunciare il “matrimonio” tra le Acli e l’Udc sono stati in una conferenza stampa nella sede palermitana dell’organizzazione cattolica il presidente provinciale e candidato all’Ars Costumati e il segretario regionale dei centristi Gianpiero D’Alia. L’accordo tra le Acli e lo scudocrociato non è solo frutto di una convergenza locale ma di una strategia nazionale che ha visto protagonista il segretario nazionale delle Acli Andrea Olivero che ha partecipato attivamente all’annuale meeting dell’Udc a Chianciano ed è poi è stato ad Orvieto ‘big sponsor’ di un incontro tra il segretario del Pd Pierluigi Bersani e il leader centrista Pier Ferdinando Casini.

In Sicilia la convergenza di Udc e Pd sul nome di Rosario Crocetta ha facilitato le cose tanto da far rompere gli indugi a Toni Costumati: “Ritengo sia una grande, ancorché responsabile, opportunità che dobbiamo cogliere per cercare di apportare qualche elemento di novità in questo panorama politico che sempre più alimenta il pericoloso sentimento di disaffezione dalla politica.

Novità, continua il presidente palermitano delle Acli, non vuol dire solo rinnovamento anagrafico, questo anche, o peggio ancora anti politica, ma approccio diverso all’impegno per formazione e sensibilità maturate non nei salotti del potere e dei potenti ma in mezzo alla gente con attività e servizi, come quelli delle Acli, che hanno una ricaduta sociale, culturale e spesso anche economico di significativo interesse”.

Visibilmente soddisfatto dell’intesa con le Acli Gianpiero D’Alia che a proposito della formazione delle liste sottolinea: “La fase finale della formazione delle liste che è quella più difficile è una fase in cui c’è una discussione, guai se non fosse così e le liste fossero calate dall’alto. Si sta facendo un lavoro di grande serenità all’interno dei partiti. Noi siamo pronti e domani faremo il Comitato regionale con Lorenzo Cesa e con Crocetta”.

Adriano Frinchi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

  1. Capisco che è una candidatura per riempire la lista,però proprio Toni costumati mi viene da ridere,se non ricordo male era stato indicato da ferrandelli come assessore,adesso nel giro di due mesi si candida con l’ udc,a ahahahahahahahahahah

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.