PoliticaPrimo Piano

Regionali: Lagalla trova l’accordo con Musumeci, ma perde il civico coraggioso. C’entra Orlando-Micari?

Coraggiosi, Ferrandelli: “Ritiro candidatura civica di Lagalla apre profonda riflessione all’interno del Movimento. Preoccupati per posizioni estremiste di destra e sinistra”

Roberto Lagalla – Idea Sicilia – Ferrandelli I Coraggiosi

(di redazione)Palermo, 1 settembre – “Il ritiro della candidatura civica di Roberto Lagalla a Presidente della Regione siciliana apre nuovi scenari e ci porta a un momento di profonda riflessione interna al Movimento”. Così Fabrizio Ferrandelli, leader de I Coraggiosi, a proposito delle prossime competizioni regionali.

“La candidatura civica di Lagalla – spiega Ferrandelli – rappresentava la proposta politica più affine al nostro percorso, proprio perché fuori dagli schemi, in netta contrapposizione al Governo Crocetta, contro cui si è formato il Movimento de I Coraggiosi, e alternativa ai populismi ed estremismi di destra e sinistra. Il suo ritiro dalla competizione ridisegna il quadro delle alleanze e dà il via a una fase di riflessione interna al Movimento. A Palermo avevamo immaginato di aggregare, sulla base della nostra proposta civica e su base programmatica e progettuale, forze politiche diverse ma che si riconoscevano nel Partito popolare europeo, insieme a quelle più progressiste provenienti dal centrosinistra, lasciando fuori dal perimetro delle alleanze Fratelli d’Italia e Lega, oggi sostenitori principali di Musumeci. Forze che non solo sostengono il candidato, ma sembrano prevalere e dettare l’asse della coalizione.

Il contesto mette a disagio non solo le nostre storie personali, ma anche quelle del nostro mondo di appartenenza. Non posso non fare riferimento – precisa Ferrandelli – alla storia di Ubuntu che ho il dovere di salvaguardare da future proposte legislative discriminanti e non inclusive.

Questa scelta ci impone un momento di chiarezza ed i coraggiosi non possono rinunciare al coraggio”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.